Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

1.8.1911, impostazione regio sommergibile Nereide

a cura Carlo Di Nitto e Claudio53

…a Venezia c’era un arsenale che costruiva navi e natanti, e adesso?

 Il regio sommergibile “Nereide” (1°), classe “Nautilus”, fu costruito presso il Regio Arsenale di Venezia. Impostato il 1° Agosto 1911 e varato il 12 luglio 1913, fu consegnato alla Regia Marina il 9 settembre 1913. Dislocava 225 tonnellate in emersione e 303 in immersione.
A prove ultimate, il Nereide passò alle dipendenze della 3^ squadriglia e fu dislocato a Brindisi da dove effettuò normali uscite e brevi crociere di addestramento. Allo scoppio del primo conflitto mondiale, il battello fu impiegato per missioni offensive sotto le antistanti coste nemiche. In particolare, il Nereide compì la prima missione di guerra dei sommergibili italiani trovandosi già in agguato presso Cattaro nella notte dal 23 al 24 maggio 1915.
Il Nereide fu affondato all’alba del 5 agosto 1915 per siluramento da parte del sommergibile austriaco U. 5 nell’isola di Pelagosa, da poco occupata dall’Italia, nelle cui acque nostre unità subacquee disimpegnavano turni e servizi di vigilanza.
Con l’Unità scomparve l’intero equipaggio.
Il Comandante, Capitano di Corvetta Carlo Del Greco, fu il primo marinaio italiano ad essere decorato con Medaglia d’Oro nella Grande Guerra.
Nell’affondamento perse la vita anche il mio concittadino, capo meccanico di 2^ classe Antonio Lollo, nato a Gaeta il 06/03/1883 e decorato di Medaglia di Bronzo al V.M. “alla memoria”.
ONORE AI CADUTI ! 

Dello stesso argomento sul blog
https://www.lavocedelmarinaio.com/2018/08/regio-sommergibile-nereide-precisazioni-relative-alla-data-di-affondamento-riportata-sulla-targa-marmorea-di-gaeta/
https://www.lavocedelmarinaio.com/2018/08/5-8-1915-regio-sommergibile-nereide-una-storia-tristissima/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *