Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà,  Storia

Monselice e la solidarietà per Massimiliano La Torre e Salvatore Girone

di Riccardo Jannuzzi

...riceviamo ed orgogliosamente pubblichiamo.

Città di Monselice
Provincia di Padova

Al Sig. Ministro degli Esteri Giulio Terzi
     Sig. Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola

Oggetto: Solidarietà per i due Fucilieri di Marina del Reggimento San Marco.

La notizia della concessione della libertà su cauzione ai nostri Fucilieri di marina, Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, è per noi motivo di grande gioia e di sollievo ma non possiamo certo dire che siamo soddisfatti.
La polizia indiana salendo a bordo della nave italiana per arrestare i due Sottufficiali del San Marco, dopo avere indotto il comandante della nave stessa, attraverso l’inganno, ad attraccare in un porto indiano, ha palesemente violato il principio dell’extraterritorialità ed ogni norma del diritto internazionale violando ogni principio della civiltà giuridica che umilia e mortifica tutti gli italiani e soprattutto i nostri militari, che in quotidiano servizio di missioni di mantenimento della pace e a rischio continuo delle loro vite, ricevono anzi subiscono, con questa vicenda, un gravissimo e inaccettabile oltraggio,insieme a tutta la Nazione che è loro vicina.
Per tanto chiediamo alle S.V. di intraprendere tutte le azioni necessarie finché i due sottufficiali del Reggimento San Marco, Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, trattenuti nello Stato indiano del Kerala, vengano quanto prima rilasciati definitivamente liberi e possano far rientro in Patria, garantendo loro tutti i diritti di cittadini italiani e militari comandati in missione antipirateria, secondo quanto stabilito dal nostro sovrano ordinamento.
Noi tutti sottoscrittori di questa petizione esprimiamo solidarietà e vicinanza ai due Fucilieri di Marina del Reggimento San Marco Massimiliano La Torre e Salvatore Girone e a tutte le Forze Armate.
Monselice, 10 giugno 2012

38 commenti

  • Franco Schinardi

    Sono pienamente d’accordo con quanto estresso dalla Città di Monselice con la loro del 10.06.2012. Io ho avuto la possibilità di scivere anzitempo al Ministero degli esterie al Ministro della Difesa chiedendo di mettere in atto tutte le azioni atte a rimettere in libertà i nostri due fucilieri ma, a quanto pare non sono in grado di farlo. Ho persino chiesto al Ministro di Paola di predisporre un blocco navale di fronte alle coste indiane. Credetemi, a quanto pare, il nostro governo sta pensando ad altro

  • Marilena De Iuliis

    Sacro santa verità…..ma qualche volta un pò di…leggerezza….ci rallegra l’animo…..ai ns RAGAZZI IN MISSIONE sono rivolte sempre le ns preghiere……un abbraccio

  • Marco Ximenes

    Caro Ezio una grossa fetta di Italiani pensa che il Tricolore e l’Inno di Mameli debba essere associato esclusivamente ad un pallone. Prova ne è che, in questi giorni, molti tetti e balconi hanno in bella mostra la Bandiera Italiana. La Bandiera e l’Inno sono da associare, oltre ad un pallone, PRINCIPALMENTE, per tutte gli interessi dello Stato di cui i MILITARI sono la massima espressione in terre e mari lontani. PER IL TRICOLORE SI SONO IMMOLATI……

  • Domenico Vigliarolo

    Lodevole iniziativa a dimostrazione della grande dignità e patriottismo del VERO POPOLO ITALIANO,esempio da seguire.

  • Carolina Latorre

    l’augurio più grande che i nostri leoni possano far presto ritorno a casa dalle loro famiglie !!!!!!!!! ♥

  • Alessandra Camosso

    vai vai vai vai vai vai vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!siiiiiiii presto saranno a casa!!

  • Mena Amatulli

    Carolina, lo speriamo veramente tutti……. che al piu’ presto, questo INCUBO, per Max e Salvo FINISCA e finalmente possano tornare a casa dai propri cari…..il solito abbraccio affettuoso x te ♥

  • Carolina Latorre

    grazie d ♥ mena !!!!! che le nostre preghiere vengano ascoltate e che al più presto possano far ritorno !!!

  • Carolina Latorre

    i nostri uomini si trovano li x lavoro e non x divertimento !! stanno soffrendo x colpe che non hanno …………è ora che qualcuno si dia da fare concretamente !!!!!!!!!!basta è trascorso molto tempo …………non sono mica di ferro !!

  • Giovanni Battista Argentieri

    Buonasera a tutti, io da tempo che affermo il fatto che sono di la per lavoro e non per essere trattenuti ingiustamente, comincia ad essere troppo fastidiosa la cosa, non ci dimentichiamo che sono al servizio della Patria, con ciò vanno difesi nel pieno rispetto…….. comunque si risolverà subito e non vediamo l’ora di riabbracciarli.

  • Dino Franz della Chicca

    Dico quest’ultima cosa e la dico perchè se fosse attuabile sarebbe stata una RISOLUZIONE allo scandaloso problema che abbiamo adesso in India. Ci fosse stato Gino BIRINDELLI al posto di binelli mantelli, non ci saremmo nemmeno trovati in una situazione del genere, l’avrebbe stroncata sul nascere. La sua infinita grandezza come Ammiraglio e come GUERRIERO avrebbe tutelato i due colleghi che adesso si trovano nella cacca fino al collo per colpa sia della marina ( inteso come dirigenza quindi parlo degli ammiragliucoli che ci ritroviamo ) che del NON GOVERNO DI LADRI BANCHIERI che purtroppo ci sta NON GOVERNANDO. E con questo chiudo perchè mi girano tanto le palle..

  • Francesco Montanariello

    Ho avuto l’onore di fare il piantone a Gino Birindelli come ho avuto l’onore che quando mi sono arruolato, il mio primo Comandante è stato il allora C.V. M.O.V.M. Angelo Gabrini. Onori a Loro. I politici sono delle pezze di cacca. Gino Birindelli era anche una Guardia d’Onore al Pantheon e me ne vanto con orgoglio, che ci sono entrato anche io, perchè lo era Lui.-

  • Francesco Montanariello

    Certo, mi fa onore e mi da orgoglio. Ho seguito anche in politica Birindelli e Nastri, non mancavo mai, perchè ero orgoglioso e ne rimango sempre.-

  • EZIO VINCIGUERRA

    Birindelli era 10000 anni avanti e questi non gli hanno dedicato nemmeno una nave solo un edificio inaugurato a roma poco tempo fa, e questo la dice lunga come si sonnecchia

  • BRUNO CALEFFI

    caro Riccardo Jannuzzi, ma e’ tutto facile, verso uno stato inesistente come il nostro. E’ come rubare un giocattolo ad un bimbo. Siamo ridotti molto male. Avresti dovuto chiamarlo Ammiraglio Giampaolo di Paola. Ok sono polemico, e lo voglio essere. Buona serata.

  • Riccardo Jannuzzi

    Caro Bruno non sei polemico affatto sei uno dei tanti che non ne può più, perciò mi permetto di dirti una cosa, lo Stato siamo noi tutti cittadini Italiani ed è ora che incominciamo a farci sentire, è ora che incominciamo a svegliarci e incominciamo a far valere quelli che sono i nostri diritti.

  • Luigina Imbroglio

    Che differenza….!!!! tra il nostro governo..”si fa per dire..” e quelllo inglese…., un abisso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *