78 commenti

  • Marco Ximenes

    AUGURI A TUTTI I MARINAI NEL RICORDO DI TUTTI QUELLI CHE SI SONO IMMOLATI PER IL BENE DELLA PATRIA E CON LA SPERANZA DI RIPORTARE PRESTO A CASA I NOSTRI DUE FUCILIERI DEL S.MARCO. W L’ITALIA – W LA MARINA.

  • Roberto Todaro

    AUGURI A TUTTI VOI ……QUEST’ANNO CI HANNO ANCHE SPOSTATO LA FESTA ….MA PER ME RESTA CMQ SEMPRE IL 10 GIUGNO

  • Giordano Scandola

    E’ CHIARO ANCHE X ME LA FESTA E’ OGGI!!!!! CHI L’HA ANTICIPATA FORSE NON E’ NEANCHE MARINAIO!!!!

  • Di Benedetto Emanuele

    BUONA DOMENICA A VOI TUTTI EZIO, DIANA, FRANCESCO M., SALVATORE, MARCO, GIORDANO, ROBERTO …. AUGURI

  • Morgese Claudio

    Auguri a tutta la Marina Militare, ed un pensiero ai tanti Marinai di ogni ordine e grado che ci hanno lasciato.

  • Francesco Montanariello

    ‎Giordano Scandola, non c’è più onore i questo. E’ stata anticipata, perchè il sabato e la domenica tocca pagare la gente a straordinario. Comunque, non lo vedo giusto, anticipare, pertanto, io farei nelle leggi e regolamenti la voce: Il giorno della festa del Corpo o Arma, tutti presenti senza alcun compenso.-

  • Antonio Girardi

    ‎Francesco Montanariello. Il problema nasce dalle politiche militari poste in essere dagli anni ottanta quando, anzichè salvaguardare ad ogni costo la condizione militare, si sono sviluppati accordi politici/alta dirigenza militare per equiparare i militari agli impiegati dello stato introducendo innovazioni incompatibili con lo status di militare (orario di lavoro, straordinari, recuperi, organi di rappresentanza etc. etc.). Quindi scelte volute e i cui risultati sono oggi sotto gli occhi di tutti.

  • Francesco Montanariello

    Non me lo dite, ho visto lo schifo praticamente. Una notte, giunse una telefonata di una bomba. Non c’era personale per mettere in sicurezza, soltanto quello di guardia, gli altri erano tutti in pernotto, come un’altra volta si incendiarono i cassonetti della spazzatura, ho operato con il personale di guardia prelevandoli anche dal Corpo di Guardia due e lasciandone uno. Io sempre presente e dormivo dentro, gli altri erano diventati impiegati comunali.-

  • Antonio Girardi

    Purtroppo è questa la realtà. Le feste e le cerimonie servono anche per dare una parvenza di normalità all’opinione pubblica che, a differenza di tanti anni fà, ha una bassa considerazione per le FF.AA. per cui i militari vengono decritti come normali impiegati dello stato che “rubano lo stipendio senza fare niente”.

  • EZIO VINCIGUERRA

    GRAZIE A TUTTI PER AVERE COMPRESO… COME DICE TOTO’ SU SUGGERIMENTO DI ANTONIO GIRARDI:
    SE FOSSI, SE AVESSI E SE POTESSI ERANO TRE FESSI.
    E I MARINAI DI UNA VOLTA QUINDI I MARINAI PER SEMPRE!

  • BRUNO CALEFFI

    A TUTTE LE SORELLE E I FRATELLI DI MARE, UN FELICE 10 GIUGNO. VIVA LA MARINA MILITARE.

  • Angelo Pala

    buon giorno a tutto il gruppo, tanti auguri ai marinai, donne e uomini per la festa della Marina Militare.

  • Melis Antonio

    Un cordiale e felice buon giorno a tutti i fratelli e sorelle di Mare di La Voce Del Marinaio Buon Domenica ;;;;

  • LUCIANO SANTORO

    BUONA DOEMNICA A TUTTI VOI!!!!!………….. I NOSTRI POLITICI SANNO USARE LE PAROLE COME IL PIU BRAVO CHIRURGO PLASTICO USA IL SUO BISTURI!!!!………. ALTRIEMNTI NOON SAREBBERO DOVE SONO!!!!!……. MA UN ORGANISMO QUANDO E’ SAUTRO DI UNA SOSTANZA LA RIFIUTA LA RIGETTA!!!!!!!……. ECCO NOI SIAMO L’ORGANISMO E I POLITICI E LA POLITICA SONO LA SOSTANZA CHE NOI ADESSO RIGETTIAMO!!!!!!!!!!!……….. LE MIE ORECCHIE E IL MIO CERVELLO SI RIFIUTANO DI ASCOLTARE ANCHE UNA SOLA PAROLA DI QUESTI IGNOBILI ESSERI LADRI AUTORIZZATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!……………….. ANZI DOVREMMO ESSERE PRONTI A RIGETTARLI NELLA MERDA DA DOVE SONO VENUTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!…………………. TUTTI NESSUNO ESCLUSO E DI QUALSIASI COLORE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!……………… BUONA DOMENICA A TUTTI I MIEI FRA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!……………… E NON!!!!!!!!!!!!………

  • Roberto Caiuolo

    questi hanno dimostrato di valere niente sono gli italiani che devono decidere di dargli un bel calcione a fondo schiena.

  • BRUNO CALEFFI

    10 GIUGNO, VIVA LA MARINA MILITARE. UN PENSIERO A SALVO E A MAX. LORO LA STANNO ONORANDO.

  • Peppino Cartosciello

    Certamente, un pensiero anche a Salvo e Max. I nostri infiniti auguri, che possano rientrare al più presto in Patria ed in seno alle loro famiglie.

  • Giosuè Palpati

    10 giugno Festa della Marina. Auguri a tutti i marinai di ogni grado di oggi e di ieri.
    Viva la Marina, Viva l’Italia!

  • Angelo Adamo

    MARINAI DI OGGI, MARINAI DI UNA VOLTA…………. MARINAI PER SEMPRE !!!!!
    A U G U R I A TUTTI NOI !!!!!!!!!!!!

  • Domenico Di Palma

    Ciao buona festa a tutti voi… buona festa a tutti i miei frà sparsi per l’Italia e per il mondo… buona festa al nostro ministro che da marinaio nonchè paesano dovrebbe avere più rispetto per i vecchietti come me che hanno dato tutto.. troppo facile.. troppo crudo parlare di rottamazione parola vergognosa che distrugge le persone come me che hanno sempre creduto e dato tanto… alla fine …. buona festa a tutti W LA MARINA

  • MARZIO GANGEMI

    Oggi, almeno virtualmente, torniamo tutti a bordo come una volta… Anche se tanti di noi hanno intrapreso strade diverse o hanno finito il servizio attivo, Marinai una volta marinai per sempre !!!

  • Joseph Gorgone

    Auguri fratello di Mare nella giornata della Festa della Marina!!!

    Ricordiamo uno dei nostri piu grandi Eroi della Marina Militare!!!

    Luigi Rizzo, primo Conte di Grado e di Premuda (Milazzo, 8 ottobre 1887 — Roma, 27 giugno 1951), è stato un ammiraglio italiano. Prestò servizio con la Regia Marina durante la prima guerra mondiale ricevendo numerose decorazioni. Prese parte come volontario nell’Impresa fiumana e durante la Guerra d’Etiopia.
    Nacque a Milazzo l’8 ottobre 1887. Ammesso all’Accademia Navale di Livorno per la frequenza del Corso Allievi Ufficiali di Complemento nel 1907, l’anno successivo conseguì la nomina a Guardiamarina e nel 1912 la promozione a sottotenente di vascello. Partecipò al conflitto Italo-turco (1911-1912) e nel Primo conflitto mondiale, dal giugno 1915 alla fine del 1916, destinato alla difesa marittima di Grado, dove agli ordini dell’ammiraglio Cagni, si distinse particolarmente, ottenendo anche una Medaglia d’argento al valor militare.
    Trasferito nella neonata arma dei MAS prese parte a significative missioni di guerra, fra le quali si ricordano:
    • maggio 1917: cattura di due piloti di idrovolante austriaco ammarato per avaria; per tale azione ottenne la seconda Medaglia d’argento al valor militare;
    • dicembre 1917: affondamento della corazzata guardiacoste austriaca Wien, avvenuto al largo di Trieste, e, nello stesso mese, per le missioni compiute nella difesa delle foci del Piave, venne decorato di una terza Medaglia d’argento al valor militare, ed ebbe la promozione a tenente di vascello per meriti di guerra e il passaggio in s.p.e.;
    • febbraio 1918: con Gabriele D’Annunzio e Costanzo Ciano partecipò alla Beffa di Buccari, ottenendo la quarta Medaglia d’argento al valor militare;
    • giugno 1918: il 10 giugno 1918 al largo di Premuda, attaccò ed affondò la corazzata Szent István. Per questa azione venne insignito della Croce di Cavaliere dell’Ordine Militare di Savoia, tramutata poi, con R.D. 27 maggio 1923, in Medaglia d’oro al valore militare.
    “Volontario fiumano” nel 1919, nel 1920 lasciò il servizio attivo con il grado di capitano di fregata. Nel 1929 assunse la presidenza della Società di Navigazione Eola e nel 1936, volontario, partecipò al conflitto italo-etiopico nel grado di Contrammiraglio.
    Promosso Ammiraglio di Squadra nella Riserva Navale, nel settembre 1943 quale presidente dei Cantieri Riuniti dell’Adriatico, ordinò il sabotaggio dei transatlantici e dei piroscafi affinché non cadessero in mano tedesca. Per questa sua direttiva venne deportato in Germania con la figlia Guglielmina. Rimpatriato al termine del conflitto, mori a Milazzo il 27 giugno 1951 per un male incurabile.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao babbo Joseph Gorgone, qui c’è un po’ di confusione qualcuno ha deciso di festeggiare in anticipo, altri oggi, altri dicono che in questo periodo non c’è niente da festeggiare e celebrare.
    Sono lontani i ricordi di quello che fummo…
    Meno male che c’è gente come te, come me, come noi marinai di una volta e quindi marinai per sempre che non dimentica le radici di “emigranti di poppa”, quelle radici che ci fanno ricordare in questo giorno che siamo ancora un popolo di santi, poeti e navigatori.
    Un abbraccio grande, profondo e trasparente come quel mare che ci portiamo dentro e che nessuno mai potrà inquinarci.
    P.s. saluti a tutti gli amici del New Jersey

  • Pino Uselli

    Ciao Ezio quando vuoi puoi fermarti a Bari Sardo per una birra…sei sempre il benvenuto

  • Marco Mascellani

    10 giugno, festa della Marina (anche se talvolta adeguata ai feriali). auguri a tutti i marinai!

  • Giuseppe Salvo

    A Barcellona, sul lungomare, dinanzi al monumento intitolato a Simone Neri, tutti gli ex marinai quando transitano fanno il saluto militare…..i veri Uomini vivono eternamente!!!!

  • Girolamo Trombetta

    La Festa della M.M. Italiana è e resta il 10 Giugno. Noi, del Gruppo ANMI di Vicenza siamo andati il giorno 8 giugno a Venezia per la Festa della Marina e per il Giuramento degli Allievi della Scuola Navale F. Morosini, Bellissimo tutto e Commovente. Il giorno 10 Giugno (ieri) noi del Gruppo di Vicenza, dopo l’Alzabandiera (Navale) in Piazza dei Signori a Vicenza (concessione del Signor Sindaco) abbiamo allestito il gazebo in Piazza Castello (centro storico) per raccogliere testimonianze e idee, firme ec, per Solidarietà con i nostri due Marinai in India per tutto il giorno, poi alla sera c’è stato l’Ammainabandiera. Ecco la nostra “Festa” fatta per Loro e con Loro. Questa è la decima volta che manifestiamo per i nostri due Marinai in India. Cari saluti e auguri a tutti Voi.

  • Antonio Girardi

    Ciao Ezio. In questo caos di opinioni contraddittorie, tutte lecite peraltro, io penso che non bisogna farsi sopraffare dalle emozioni del momento perchè la ruota della vita purtroppo continua a girare. Quindi nel pieno rispetto di tutti, in particolare di quelli che vivono quotidianamente situazioni di disagio o di sofferenza verso i quali noi tutti abbiamo il dovere morale di contribuire ad alleviare i loro disagi, ritengo che il tutto debba essere gestito nella piena normalità delle cose evitando gli eccessi in considerazione della particolare situazione di crisi economica in atto nel nostro disastrato Paese. Altrimenti trascendiamo nella demagogia e ci facciamo del male tutti senza alcuna necessità (purtroppo non possiamo fermare il normale decorso del tempo e della vita che è costellata di gioie e dolori).

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao carissimo Antonio Girardi, sono d’accordo con te che non possiamo il normale decorso del tempo e della vita, purtroppo!
    Io, come te, come noi, marinai di una volta e quindi marinai per sempre continuiamo a gridare a che ci sta vicino che è meglio un mondo dove di edifica, anche con la solidarietà, che un mondo dove ci rassegniamo a far finta che tutto vada bene.
    Noi per fortuna crediamo in dogmi o ideali. Ma oggi sembra che ideali e dogmi debbano, per forza, avere un corrispettivo economico.
    Spero di essere stato compreso e permettimi di mandarti un abbraccio grande, profondo e trasparente come quel mare che ci portiamo dentro e che nessuno mai potrà inquinarci.

  • Paolo Vizzaccaro

    DEDICATO AL PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO !!

    PALAZZO DEL QUIRINALE 3GIUGNO 1999 CARLO AZEGLIO CIAMPI PARLA A UNA DELEGAZIONE BATT. SAN MARCO DI BRINDISI IN SERVIZIO D’ONORE AL QUIRINALE.

    Vedervi qui è un piacere,voi che rappresentate già una selezione all’interno di una selezione.Credo che per voi sia una giornata particolare quella di essere chiamati qui al Quirinale a prestare servizio di Guardia D’Onore.
    Mi fa piacere che questo avvenga e,soprattutto che questo servizio sia svolto anche da reparti che sono operativi come siete voi che vi trovate attualmente di stanza nel territorio nazionale ma,pronti a andare ovunque per servire l’Italia per servire la vostra Patria.
    Quindi,penso che questa giornata serva per voi e,attraverso voi per i vostri colleghi come segno dell’apprezzamento che abbiamo nei confronti di un reparto che è così glorioso di tradizioni come la “SAN MARCO”.

    Grazie e auguri a tutti quanti. Carlo Azeglio Ciampi

    Presidente Napolitano,…rileggilo attentamente e porta a casa i due Fucilieri !!

    ONORA QUESTE PAROLE !

  • EZIO VINCIGUERRA

    🙂 Ciao Paolo Vizzaccaro…forse nonno rosso (da non confondere con ninni quello del silenzio) ha altri pensieri “pedatori” in questo momento. Ha preferito la gita in spagna piuttosto che la missione in india
    2 minuti fa · Mi piace

  • Paolo Vizzaccaro

    ONORE A CHI SERVE E HA SERVITO IL PAESE !!

    LE PAROLE E LA FAMA……LASCIAMOLE AI MEDIOCRI GALLONATI !!

  • Camilo Licciano

    Presidente con tutto il rispetto per la sua carica istituzionale non credo che i leoni abbiano bisogno di questi…..contentini,fanno ben altro.

  • Francesco Montanariello

    Queste parole vengono dette a tutti, quindi sono parole, parole soltanto parole. Io ero alla Paolucci in qualità di 1° Aiutante, e questi venivano la, ma non soltanto il BSM, anche gli Allievi, e il discorso era sempre lo stesso.- Spero quanto prima li portiamo a casa.-

  • Giosuè Palpati

    Il 10 giugno è la Festa della Marina. Auguri a tutti i marinai di ogni grado di oggi e di ieri.
    Viva la Marina, Viva l’Italia!

  • Vincenzo Mezzotero

    Caro Giosuè, senza polomenica alcuna, informoti che i nostri Comandanti supremi l’hanno festeggiata l’8 scorso, ossia il venerdì lavorativo, per non pagare il vergognoso “straordinario”! Tengo a precisarti che io ho rispettato la tradizione ed ho festeggiato il tutto il 10: festa della Gloriosa Marina e del Compleanno del mio Figliolo Mario! Come cambiano i tempi! Se vai a vedere la nostra vecchia Marina è catalogata anche “Azienda” – “Negozio o Emporio” ed infine è anche data come “Organo governativo” e NON come “SIMBOLO DELLO STATO”! Che decadenza morale, materiale e spirituale! W W W i grandi Dirigenti d’Azienda!

  • Giosuè Palpati

    Caro Vincenzo, ti leggo sempre molto volentieri e ammiro il tuo carattere combattivo. Quanto alla MM, dalla quale sono distante molti anni, nonostante quello che vedo e che mi addolora molto, è sempre nel mio cuore, come lo sono quelli con la quale l’ho condivisa. Anche per me la festa della marina è il 10 giugno e infatti ieri ho mandato i miei auguri. Vedo che anche tu hai un figlio di nome Mario, al quale riferirai i miei auguri. Che dire? Viva la NOSTRA Marina, nella quale abbiamo sacrificato la nostra gioventù, credendoci. Tieni duro glorioso corso 1958.
    A proposito, scusa, per caso sai qualcosa di un Radarista del 58 certo Italo Boldini di Roma ma sposato a Taranto? Mi piacerebbe ritrovare lui e sua moglie.

  • Franca Latorre

    Che Napolitano si vada ad abbracciare i nostri maro’ che hanno messo a disposizione la loro vita per la patria!

  • Tiziana La Rocca

    È la stessa cosa che ho pensato oggi guardando i tg e mio padre ha aggiunto: non ha neanche sprecato una parola per quei ragazzi!

  • EZIO VINCIGUERRA

    ‎:-) Ciao Franca Latorre …forse nonno rosso (da non confondere con ninni quello del silenzio) ha altri pensieri “pedatori” in questo momento. Ha preferito la gita in spagna piuttosto che la missione in india.

  • Tiziana La Rocca

    Eccomi! Buongiorno anche se con ritardo. Piccola riflessione: ma dov’erano fino ad ora le bandiere italiane improvvisamente spuntate sui balconi della mia città?!

  • Franca Latorre

    Si! Anche io stamani mentre andavo al lavoro ho fatto la stessa riflessione! Sicuramente Quando abbaimo esortato ad esporre le bandiere coloro che non hanno risposto o non sono italiani o erano distratti

  • Tiziana La Rocca

    Proprendo per la prima, Franca, voglio credere che sia così! Mi fa incazzare sta cosa…

  • elena spirito perrone

    Franca, alcune volte mi scoraggio davvero………. dopo quasi 4 mesi trovo gente che non ne sa ancora nulla! ecco l’importanza del gruppo e il tenere sempre desta l’attenzione (quest’ultimo commento è rivolto a chi sorride del nostro, seppur piccolo, impegno).

  • Franca Latorre

    Io sono delusa!!!! Non pretendo! Ma anche personalita’ politiche si sono fatte travolgere dal grande entusiasmo calcistico!!!! Molto meno dalla pena per i familiari dei maro che in Italia stanno languendo nell’attesa di riavere i propri cari a casa, invece loro saranno PROCESSATI nonostante le gravi violazioni commesse nei loro e nostri confronti!!!!!! Non dimentichiamolo M A I!!!!!!non ci si abitua all’ingiustizia! Ricordatevelo!

  • Franca Latorre

    Elena io non so se chi sorride lo fa per superficialita o per invidia o per ignoranza, pero ci fa onore credere ed aver fiducia in quel che facciamo comunque e’ per un fine nobile dal quale non c’e’ che da imparare

  • Dino Franz della Chicca

    Ancora perdete tempo a sentire i discorsi dei presidenti, dei politici e dei vari capi di stato maggiore? Quante cagate ho sentito in 30 anni di servizio dai vari Pertini, Craxi, Scalfaro, Berlusconi ecc.ecc. In trent’anni l’unico Italiano a fare un discorso serio è stato Gino BIRINDELLI ma, lui era 10000 anni avanti a tutti. Vi ricordo che tutti i presidenti della REPUBBLICA sono stati e sono sempre uomini di sinistra per tanto, sono solo chiacchiere da salotto e zero fatti. MAI CREDERE AI POLITICI E AI DIRIGENTI che poi quest’ultimi hanno sempre un mandato politico. SVEGLIA GENTE, NON FATEVI FARE LA CACCA IN TESTA DA QUESTI CIALTRONI.

  • BRUNO CALEFFI

    Personalmente, visto i continui riferimenti all’Eroe con dedica della festa della Marina, che proprio per Lui non si “costruisca” una Nave (degna di questo nome) da intitolargli. è vero che la parte “itagliota” dell’Italiano” …..”mormora”, e che siamo comunque il paese “dell’impensabile”, credo però che sarebbe veramente il colmo se accadesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *