Racconti,  Recensioni

Canto al nuovo giorno

di Lidia Bellavia

C’è ancora il cielo alto sulle case? E’ già mattino e mi chiedo “chi sono”? Chiedo al vento se ha già baciato le mie rose, se giocherà con i miei capelli quando correrò per i campi verdi. Nulla però assomiglia ai miei sogni, dolci, dolcissimi sogni, cullati ancora dai miei ricordi di bimba che infiora l’anima al suono del mare, delle sue onde che vanno ma tornano, accarezzando la sabbia. Raccoglierò conchiglie che mi regaleranno ancora l’eco dei ricordi quando bimba e buona mangiavo pane e amore. Apro adesso lo scrigno muto dei ricordi con l’anima carica di rimpianti che portano però chiare luci di perdono. Il mio petto, non è più una stella spenta nel cielo della notte e canto al nuovo giorno.

10 commenti

  • Carmela Picheca

    Luna che sorgi crescente sull’antico mare, avanza piano con la tua nave d’argento, dentro la notte…
    (Pietro Saglimbneni)

  • Salvatore Spoto

    E’ sera. Prendo un mezzo guscio di noce di cocco, colmato con sabbia e pietrisco di mare. Metto dentro due bastoncini di incenso indiano, acquistati sulle rive del Gange, a Varanasi. Li accendo, liberando fumo ispiratore. Inizia così il rito serale della scrittura.

  • Vittorio Alberti

    non si può chiudere una rondine in un pollaio, nè un cinghiale in una stanzetta.

  • Salvatore Russo

    La mia Vita? Non chiedermelo… non l’ho capito neanche io come funziona…….Un giorno c’è il sole, un altro la pioggia….
    A volte mi sento un leone, altre volte ho solo voglia di nascondermi,tenerdo l’armatura anche di notte. La mia Vita? Gente che viene e gente che va… poca quella che resta. Poca gente che sceglie di restare.. e tocca a me decidere chi allontanare!!!

  • Ciccio Mix

    Non so cosa mi è preso questa sera
    Ti parlo come fossi ancora qui
    Mi volto e sei seduta vicino alla finestra
    Sorridi come tanto tempo fa.

    E vero non si puo fermare il tempo
    Ma puoi fermare i sogni intorno a te
    E dentro ai miei pensieri
    I sogni sono veri
    E quelli il tempo non li cambiara.

    Le storie che non vivi
    Rimangono nellaria
    Come farfalle al sole
    Ubriache di luce.
    E tornano a volare
    Appena tu le tocchi
    Ti tornan nelle mani
    Ritornano negli occhi.

    LAmore non è mai quello che sembra
    È spesso quel che sembra ma non è.
    Ma se ti parlo ancora
    Adesso come allora…
    …diventa vero fingere di te.

    Le storie che non vivi
    Rimangono nellaria
    Come farfalle al sole
    Ubriache di luce.
    E tornano a volare
    Appena tu le tocchi
    Ti tornan nelle mani
    Ritornano negli occhi.

    LAmore non è mai quello che sembra
    È spesso quel che sembra ma non è.
    Ma se ti parlo ancora
    Adesso come allora…
    …diventa vero fingere di te.

  • Paola De Plano

    Certe volte la vita è davvero strana, ti presenta strani conti da pagare.Tu pensi di aver diritto alla felicità per poi accorgerti che lei è scappata via dalla finestra mentre tu stavi sorvegliando la porta!Ad un tratto ti volti e resti con un palmo di naso e un mucchio di mosche …anche loro abbastanza amareggiate data la circostanza. Se ti capita , non disperarti ma vai avanti questa volta tenendo d’occhio tutti gli ingressi

  • Anna Serci

    Col tempo le cose maturano . Maturano le idee . Maturano i pensieri . Ci si rende pienamente conto di ciò che si vuole ,
    di come lo si vuole . Lo si comprende . Lo si sente . Lo si cerca .
    Ma poi , può accadere che la vita non ti da più ciò che vorresti .
    Allora alzi il viso , rivolgi lo sguardo al cielo e ti dici : “Si vede che doveva andare così” …..♥

  • Fiamma Morganti

    Come scorre veloce il tempo…..e come scorre diverso da come l’avresti immaginato o voluto.

  • SALVATORE SCHIENA

    ..Non sarà il
    canto delle sirene che ci innamorerà,
    noi lo conosciamo bene, l’abbiamo sentito
    già,e nemmeno la mano affilata, di un uomo
    o di una divinità.
    Non sarà il canto delle sirene in una
    notte senza lume,
    a riportarci sulle nostre tracce, dove
    l’oceano risale il fiume,
    dove si calmano le onde, dove si spegne
    il rumore.
    (Francesco De Gregori) “Il canto delle sirene”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *