Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

23.6.1940, affondamento regio sommergibile Argonauta

a cura Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Il regio sommergibile Argonauta fu impostato il 9.11.1929 presso il cantiere C.R.D.A. di Monfalcone.
Varato il 10.1.1931, fu consegnato alla Regia Marina l’1.1.1932.
Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale era dislocato a Tobruck per missioni di attacco nelle acque antistanti Alessandria. Al Comando del Tenente di vascello Vittorio Cavicchia Scalamonti, salpò da Tobruck per trasferirsi a Taranto, per lavori di manutenzione.
Il mattino del 23.6.1940, presumibilmente ad opera dei Cacciatorpediniere Dainty, Ilex, Decoy e Voyager della Forza “C”, venne sottoposto a violento lancio di bombe di profondità e fu affondato.
Non vi furono superstiti.
Fu radiato il 18.10.1946.


Caratteristiche Tecniche
Dislocamento: superficie 666,56 t. – immersione 810,43
Dimensioni: lunghezza 61,50 m. – larghezza 5,65 m.
Motori: 2 motori diesel Tosi – 2 motori elettrici Marelli – 1 batteria di accumulatori al piombo composta da 104 elementi
Velocità massima: superficie: 14 knt. -in immersione: 8 knt
Armamento: – 4 tubi lanciasiluri AV da 533 mm. – 2 tubi lanciasiluri AD da 533 mm. – 6 siluri da 533 mm. -1 cannone da 102/35 mm. – 2 mitragliere singole da 13, 2 mm.
152 proiettili per il cannone
Equipaggio: 4 ufficiali, 32 tra sottufficiali e marinai.
(Fonte “Sommergibili italiani” di A.Turrini e O. Miozzi – U.S.M.M.)

Non fecero rientro alla base
Gildo Allegretti, comune
Umberto Ammazzalorso, capo di seconda classe
Giuseppe Augelli, sergente
Carmine Barbato, comune
Salvatore Battiato, comune
Otello Bondi, capo di prima classe
Carlo Bonissone, comune
Giuseppe Burlando, comune
Claudio Carlini, sottocapo
Vittorio Cavicchia Scalamonti, tenente di vascello (comandante)
Pietro Cerotti, sergente
Angelo Consigli, comune
Giovanni Conta, capo di terza classe
Giuseppe Corbo, secondo capo
Giovanni Cotugno, sottocapo
Mario Cozzi, comune
Alberto Di Vanno, comune
Luigi Dominici, comune
Corrado Farinola, secondo capo
Umberto Fonti, comune
Walter Francheo, comune
Luigi Fulgheri, comune
Gualtiero Galantini, secondo capo
Giuseppe Gelao, comune
Modesto Gerosa, comune
Angelo Iommetti, comune
Calogero La Grassa, sottocapo
Sebastiano Licciardello, sottocapo motorista
Alberto Lucido, comune
Angelo Manara, comune
Giuseppe Mangraviti, comune
Matteo Marino, sottocapo
Aniello Mennella, sergente
Gioacchino Pistolesi, secondo capo
Angelo Prestipino, comune
Francesco Ritacca, sottocapo
Gregorio Rosati, guardiamarina (ufficiale alle armi)
Renato Rossi, sottotenente di vascello (comandante in seconda)
Tommaso Rubino, comune
Mario Salzano, comune
Mario Setta, comune
Giuseppe Sorge, sottotenente di vascello (ufficiale di rotta)
Luigi Stefani, capitano del Genio Navale (direttore di macchina)
Mario Torresini, secondo capo
Guido Turcolin, sottocapo
Ugo Villani, comune
Cesare Vitali, secondo capo
Vittorio Vitti, comune
(fonte www.conlapelleappesaaunchiodo.blogspot.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *