Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

10.5.1918, Pontone semovente Pasubio

a cura Antonio Cimmino

Ex austriaco con il nome di Ostrica, catturato a Monfalcone nel mese di giugno 1917, fu ricostruito per la regia Marina nei cantieri Savimen di Venezia ed entrò in servizio il 10 maggio 1918.

Il pontone aveva le seguenti caratteristiche:
– dislocamento: 225 tonnellate;
– lunghezza: 20,5, metri;
– larghezza: 7,6, metri;
– immersione: 1, 7 metri.
L’apparato motore era formato:
– 1 motore diesel Fiat di 250 cv;
– 1 elica;
– velocità: 7 nodi.
Era armato con 1 cannone americano da 152/50 mm.
L’equipaggio era composto da 45 uomini.
Fu radiato nel 1924.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *