Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Racconti,  Recensioni

Campo di Mele – La salita e la discesa.

Enzo Arena

..appunti di viaggio di un marinaio di una volta.

Enzo-Arena-per-www.lavocedelmarinaio.com_Chissà perché per me “salire” è sinonimo di “partire” e “scendere” è sinonimo di “arrivare”.
Salire su un treno, salire su una macchina, salire su di un aereo, salire la passerella di una nave.
Ogni volta che parto salgo su qualcosa e spesso mi chiedo: “ Sto lasciando qualcuno o qualcosa? ”
Sto lasciando un luogo a me caro? Sto lasciando qualcuno a cui voglio bene e che resta ad aspettarmi?
Mi chiedo che sensazione provo, sento che dovrebbe dispiacermi ed invece no. Qui vien fuori il mio spirito di “marinaio”. E’ bello partire perché poi c’è anche il “ritornare”. Partire non mi dispiace, anzi! A volte lo sento come una necessità. Se non si parte non si arriva. Se non si parte non si ritorna. E scendere?
Scendere per me vuol dire arrivare. Scendere da un aereo, da una macchina, da un treno o, ancora meglio, scendere la passerella di una nave. Scendere e trovare qualcuno che ti aspetta, trovare qualcosa, trovare un luogo caro o un luogo sconosciuto. Scendere e trovare qualcuno che non conosci e che conoscerai.
Quella volta, ricordo, non c’è stato un inizio ben individuabile del mio viaggio. Non so dire quando è stata la vera partenza ne quando, esattamente, la mia nave è rientrata definitivamente in porto a conclusione di quella missione. In quel porto bellissimo lei ha visitato la mia bellissima nave.
Aveva conversato a lungo con me e quando l’avevo accompagnata alla passerella, nel salutarmi, prima di scendere, mi aveva domandato: “Conosci Campo di Mele?…è un posto meraviglioso ad un paio di ore da qui”. Ed io, dopo aver riflettuto qualche secondo le avevo risposto: “No, non conosco Campo di Mele ma sono certo che sarà un posto bellissimo”. Poi, salutandola, avevo aggiunto: “Prima o poi andrò a vederlo”.
Lei, con un dolce sorriso, scese la passerella e, giunta in banchina, si girò a salutarmi ancora. Quella volta la mia teoria sul sinonimo di “scendere” e “salire” non aveva funzionato . Quella volta era stata una eccezione. Quella discesa della passerella per lei era stata una “partenza”, così come salirla, era stato un “arrivo”.
Negli occhi e nella mente di uno “spirito marinaio” rimane sempre un posto da scoprire.
Io non conosco ancora Campo di Mele.

campodimele

52 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Signore dei mari…quello che non navigammo fu il migliore.
    Mi hai commosso, grazie e un abbraccio.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Francesco sono felice di questa condivisione semplicemente perché chi meglio di noi può comprendere il vero significato di partire ed arrivare o salire e scendere. Un abbraccio

  • Toty Donno

    Ciao Ezio….è bellissima questa storia, rispecchia una parte noi meridionali e mediterranei
    ….hola…..grazie amico mio

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Ester Martone stasera vanno di scena (come sempre) i buoni sentimenti e come dice un carissimo amico mio l’emozione non ha voce.

  • Domenico Vigliarolo

    Bella,commovente,ed anche istruttiva, ora so che esiste Campodimele ed anche dov’è !!

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buongiorno a tutti mi preme segnalarvi che, in servizio come in quiescenza, l’ammiraglio Enzo Arena con il suo consueto carico di umana solidarietà ha sempre ed in ogni circostanza dimostrato la sua costante presenza a fianco della gente di buona volontà specie se marinai più bisognevoli.

  • Giovanni Sorrentino

    La popolazione del comune di Campodimele è di 638 abitanti di cui 328 sono … ed i 65 anni; 93142 (17% circa) hanno una età compresa tra i 66 ed i 100 anni

  • Giovanni Sorrentino

    Campodimele … fettuccine agli asparagi selvatici, gnocchi al tartufo, tagliatelle con fagioli, carne alla brace, spezzatino di capra in umido,

  • Tiziana Ricci

    bellissimo posto lo conosco! molto panoramico! e complimenti al sig Enzo Arena. x queste belle parole!

  • Gerardo Grella

    sicuramente è un posto romantico almeno da come si presenta……peccato che non ho la minima idea di dove possa essere

  • Silvana De Angelis

    LA VITA COME MUSICA….
    Passo così
    tra un sorriso e uno sguardo al mondo,
    tra una discesa e una salita;
    la vita prova ad atterrarmi,
    strattono un po’ e alla fine
    ce la faccio a rimanere ancora in piedi.
    E arriva il sorriso, la gioia, il sereno
    e poi si ricomincia come un casinò
    dove la roulette gira e gira:
    ora un numero buono, ora un numero no.
    E poi mi riprendo ancora,
    perché è lei stessa a suggerirmi
    come fare per rialzarmi.
    E’ una gran burlona questa vita..
    prima ti atterra, poi ti dà una mano
    per rialzarti, ma devi essere pronto
    a prendere la sua mano, altrimenti la ritira
    e la caduta è più rovinosa che mai!
    Ma è così che si crea il ritmo,
    un po’ come una melodia
    che alterna toni alti e toni bassi,
    ma è proprio questo ritmo
    che fa della vita
    una musica meravigliosa. (Alessia S. Lorenzi)… …..Bel posto Campodimele….lo conosco anch’io…come dice Tiziana Ricci molto panoramico ….ed famoso molto x la sua longevita’…..ci sono persone centenarie…percio’ caro Enea Remo….forse se te la fai una camminata forse la ritroverai..la signorina del tuo ricordo….sarebbe bello!!!!anche perchè nel tuo racconto ci vedo tanta trasparenza! ciao Enea !!!!!!

  • Franco La Rosa

    Credo sia Campodimele in provincia di Latina, piccolo comune di poco più di 6oo abitanti, dalle parti di Fondi, addirittura insignita di medaglia al valore x la sua resistenza ai nazisti durante la II guerra mondiale…..non ci sono mai stato, ma ci passo vicino andando dalle parti di Gaeta o Cassino..

  • Pietro Rossi

    è il paese della longevità……….ci sono stati studi per saperne il perchè. Al momento si pensa all’aria buona, si trova tra i boschi, e dall’acqua sempre del luogo……..paese molto piccolo ci sono stato…….in prov. di Latina

  • EZIO VINCIGUERRA

    Secondo me ci dovremmo fare un salto, magari facendo bisboccia. Capo Pietro Rossi che dici si può fare magari interessando ANMI LATINA?

  • Silvana De Angelis

    IL SEGRETO DELLA LONGEVITA’ E’ MANGIARE LA META’ CAMMINARE IL DOPPIO E RIDERE IL TRIPLO!
    questo motto appartiene agli abitanti di Campodimele!!!!!!!!!!

  • Enea Remo

    è una bella filosofia di vita, se poi ci mettiamo il posto , la tranquillita, l’aria di collina ………..il gioco è fatto

  • Pietro Rossi

    Tiziana, non si ha il tempo di fare lunghe meditazioni……….l’attività, i propri doveri, impegnano l’uomo marinaio, per gran parte delle 24 ore, anche se ogni tanto ci si ferma ad osservare il mare e le stelle!
    X Ezio, ci si può fare una gita……non serve l’ANMI……uscita autostrada Ceprano, poi una strada, un po stretta……attraverso i boschi, si va a Campo di mele……..poi per il pranzo, volendo si può scendere a Gaeta, per respirare un po di salsedine e……….pranzo a base di pesce…….i dettagli ci saranno dopo deciso quando fare il sopralluogo…………e magari interessare il presidente ANMI di Gaeta…per parlare della nostra amata arma……

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buongiorno Pietro e buongiorno a tutti sarebbe bellissimo un incontro chissà se Carlo Di Nitto se la sente di organizzare magari in concomitanza con qualche celebrazione. Un abbraccio a tutti

  • Carlo Di Nitto

    Se riusciamo a portare a conclusione una iniziativa su un monumento ai sommergibilisti Caduti, la cosa potrebbe essere fattibile nel mese di maggio!

  • Pietro Rossi

    buon giorno………per il 4 novembre…….giornata delle forze armate……(l’unica guerra, diciamo così, che abbiamo vinto)…………prendi contatto con Di Nitto……possiamo fare con o senza divisa……si potrebbe mangiare anche sul posto ……..pietanze di altri tempi, a misura d’uomo, di tradizione agrosilvopastorale! attivarsi perchè mancano 20 giorni!

  • Pietro Rossi

    Ci sono stato più di una volta……….abbinando il sacro ed il profano…………visita al Santuario della Civita e …….passeggiata nel borgo con acquisti…………..pern poi scendere a Gaeta e..far visita al “nostromo” buona giornata marinai di una volta!

  • Enzo Arena

    Cari amici, non conosco ancora Campodimele. Non vorrete andare forse senza di me?! Ho pensato di andarci ma dal 1 al 20 Nov per me è quasi impossibile. Non fatemi andare da solo…vi prego.

  • Pietro Rossi

    la mia era solo una proposta……tanto per unire l’utile al dilettevole…….basta che ci sia un coordinatore e si inizi a mettere le basi per un convivio/incontro

  • EZIO VINCIGUERRA

    Bene anzi benissimo, allora a quanto mi sembra di capire in attesa di maggio p.v. (che sarà una celebrazione a cui fin da adesso do assenso al Presidente Carlo Di Nitto per farmi perdonare la non venuta a Gaeta al Raduno Nazionale) potremmo diciamo celebrare nel frattempo la Santa Barbara 2013 a Gaeta. Si può fare?

  • Silvana De Angelis

    La spiaggia dei sogni è un luogo dentro al nostro cuore… nella nostra anima… nella spiaggia dei sogni, trovano posto le nostre speranze e i nostri sogni… senza saperlo, ognuno di noi cerca questo spazio continuamente, dove isolarsi per poi riprendere la vita, con le sue corse e i suoi ritmi frenetici… nella nostra spiaggia dei sogni, noi siamo noi stessi. cit dal Web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *