Attualità,  Le parabole e ritratti di Toty Donno,  Marinai,  Racconti,  Sociale e Solidarietà

Mamma forza e sorella coraggio

di Toty Donno e Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

A mamma Luisa e a sorella Francesca, ai loro occhi…

Nelle circostanze più difficili non preoccupatevi!
Guardate a ciò che state passando come una sfida, come un ostacolo, come un’opportunità per accrescere la vostra forza e la vostra pazienza perché le persone migliori sono quelle che nonostante la lotta o la sconfitta non si fanno cambiare in peggio. Mantenete la fiducia in voi stesse, senza cambiare il vostro atteggiamento, il modo di vedere le cose, anche se non è possibile cambiare le circostanze. Guardare da vicino i problemi significa non lasciarsi sconfiggere da essi perché s’impara a conoscere la vera amicizia e, con gli amici veri, percepisci il potere che hanno su di te  consentendo loro di insegnarti quello che hai bisogno di sapere e poi vai avanti … non abbiate paura perché ciò che non vi distrugge vi fortifica.

49 commenti

  • luisa e Lillo

    Vero Ezio, se oggi sono cosi’ lo devo alle circostanze che la vita mi presenta..ho i miei momenti di sconforto ma è anche vero che attingo la forza ..il coraggio di un leone,dalla famiglia e gli amici (come faremmo senza loro)..graziee, Ezio e grazie Toty.Un abbraccio!

  • Ornella Aimone

    IL MIO BUONGIORNO…
    Il sole entri a brillare
    prepotentemente nella vostra casa,
    a portare tanta luce,
    tanta speranza e tanto calore.
    (don Tonino Bello)

  • EZIO VINCIGUERRA

    Guardare da vicino i problemi significa non lasciarsi sconfiggere da essi perché s’impara a conoscere la vera amicizia e, con gli amici veri, percepisci il potere che hanno su di te consentendo loro di insegnarti quello che hai bisogno di sapere e poi vai avanti … non abbiate paura perché ciò che non vi distrugge vi fortifica.

  • Angela Guida

    Grazie Gruppo un abbraccio a tutti ….A Ezio invece permettetemi un abbraccio tutto suo….unico e speciale<3

  • Salvatore Spoto

    “Bellissima, parole semplici ma sentite, che fanno sorgere tanti sentimenti dalla tenerezza all’emozione. Scrivere è come interpretare la voce del cuore. Questi versi sembrano scritti intingendovi la penna del sentimento.”

  • Cgiara Bella

    bella Ezio, mi piace, penso che leggendola ognuno pensi và bene anche per me perchè ognuno di noi ha lasciato il suo cuore in diversi posti. Ma come fai a descrivere così bene ogni emozione? Grazie

  • EZIO VINCIGUERRA

    🙂
    grazie alla “vera” solidarietà: la vostra. La solidarietà quella fatta principalmente con i sentimenti non invecchia quasi mai con l’età al contrario di quella finta, fatta di secondi (terzi, quarti…) fini che si appassisce e si scioglie come neve al sole.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Antonio …penso di comprendere e condividere. Un abbraccio a chi come te, come noi, conosce la solidarietà

  • Anna Maria Filigheddu

    Ciao Ezio..e’ sempre un piacere leggerti…..e chissa’ forse un giorno avro’ il piacere di conoscerti di persona!!!!! solo le montagne stanno ferme…….lo sai il tuo libro mi ha affascinata….sei un grande..ed io ho molta stima di te……serena sera Ezio!!!!!!

  • Anna Maria Filigheddu

    Buonasera Anna Maria Filigheddu proprio così la solidarietà (e tu la conosci bene) aiuta a crescere e fortifica. Un abbraccio

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Maestro sarebbe ora…noi lo sappiamo che Loro sono stati grandi. Sono Donne.
    Io gli ho dedicato anche pagine e momenti di questa vita di emigrante di poppa e fin quando potrò ne dedicherò ancora. Un abbraccio e grazie

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao a tutti …stiamo per diventare ciechi?
    Esiste ancora il senso della solidarietà?
    Non voglio essere disfattista ma credetemi non so’ più a chi credere se non nell’arte e alla solidarietà che grazia gli artisti e la gente di buona volontà Speriamo di cavarcela, speriamo…

  • Giusi Contrafatto

    Ezio Pancrazio Vinciguerra , la nostra peculiarità è di osservare con animo di bimbo, con la forza dell’amore e passo dopo passo immagina cuori scolari che si nutrono del sapere del vivere illuminati dalla purezza di un bimbo che attraverso i suoi occhi consente di donare e ricevere un percorso di passi nella consapevolezza della bellezza del fluire della vita . E’ questo l’immaginario dei poeti che si fanno forza e denunciano, con le loro liriche, alle miserie umane, all’indifferenza di questo nostro tempo che non riesce a vivere di emozioni e annienta il Sé. Un abbraccio a tutti…sei grande!

  • EZIO VINCIGUERRA

    CIAO POETESSA MI HAI PIACEVOLMENTE STORDITO PERCHE’ HO PAURA DI PERDERE IL BAMBINO CHE C’E’ IN ME…

  • Camilla Abramo

    le lacrime dovrebbero essere solo ed esclusivamente di gioia bacione a voi mamma Luisa e a sorella Francesca buona serata ezio 🙂

  • Antonio Girardi

    La solidarietà vince sempre sull’indifferenza e queste tue bellissime parole ne sono la prova. Ciao Ezio, un abbraccio a te a Toty Donno e a mamma Luisa e a sorella Francesca.

  • Francesca Tuccillo

    waw, non posso fare altro che ringraziare tutti x le carixime parole. In primis ovviamente Ezio che mi e’ stato vicino fin dal primo momento, quello della disperazione… Mi ha aiutato a credere nelle persone vere e a trovarle anche! Con loro un rapporto sincero e “telematico” e credevo rimanessimo in contatto soltanto così, poi una mattina: puff! mi ritrovo Luisa nel mio quartiere!!! E’ stato emozionante abbracciarla e soprattutto stimolante.. Un giorno ci incontreremo tutti e allora si potrà dare un valore esclusivamente costruttivo e significativo ai social network!! abbracci a tutti vvb

  • Gianfranco Gargia

    Per poter scalare la montagna cristianamente bisogna avanzare con fede… per vivere felici in eterno restare aggrappati a Cristo Gesù…
    Per salire sempre più in alto è raggiungere la vetta
    diamo sempre gloria a Dio per l’opera della S. Santo in noi!

  • claudio marulli

    La solidarietà viene solo dal cuore, quella dei marinai è unica, perchè sanno distinguersi e affrontare tutte le circostanze che la vita ci propone anche contro la nostra volontà. Che bello esserci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *