Nessuno canti vittoria

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Nessuno canti vittoria.
Si potrà dire che il popolo avrà vinto quando si avrà il piacere di constatare che la democrazia riprenderà il suo cammino nella giusta direzione, quando avremmo sconfitto quella povertà che ancora avanza.
Nessuno gioisca! C’è ancora tanta strada da fare!
Così come sento le diffuse lamentele della gente, esasperata dal carovita e dalle “tasse spalmate” sulla povera gente per pagare gli errori globali delle banche (dovrebbero essere proprio le banche a pagare per questa assurda situazione internazionale),  mi sono soffermato ad ascoltare i commenti e le dichiarazioni rilasciate dai politici  (vincitori e perdenti): non mi sono piaciuti tanto!
Si ostinano a parlare di “destra”, di “centro” e di “sinistra”, di comunisti e di liberali, come se il benessere potrà mai essere di destra, di centro o di sinistra, come se la fame, la sete, il vestirsi, il vivere decentemente potessero essere condizioni da definirsi di destra, di centro e di sinistra.
Destra, centro e sinistra sono definizioni ottocentesche che, com’è noto, indicavano parti delle aule parlamentari dove sedevano i gruppi di senatori e di deputati ovvero schieramenti con un certo orientamento politico. Oggi, con la fine delle ideologie, non contano più gli schieramenti politici, mi piacerebbe pensare, e mi illudo, che contano gli uomini e il loro operato di meritocrazia.
Purtroppo, fino adesso, non mi pare che tale operato sia stato negli interessi del popolo sovrano
(conta solo il potere economico o peggio il denaro, pulito o sporco che sia).
Sono smaliziato abbastanza per comprendere che di fronte ai soldi molti, moltissimi, non guardano in faccia a nessuno, però i tempi cambiano, e i politici, illuminati di niente, se ne sono accorti.
Sì, i tempi cambiano: fino a ieri i politici entravano nelle nostre case, senza alcun invito, con la prepotenza di certa “Televisione”. Oggi c’è internet, i social network ed altro ancora, e per non soccombere, cioè per “comunicare” ancora tra di noi, ci scambiano idee, pareri e ci emozioniamo. Abbiamo compreso e deciso finalmente (e ne era ora) con chi “condividere” quel  po’ del nostro tempo migliore: corrotti, bugiardi, parassiti, volgari, lacchè, santi, poeti, navigatori, qualunquisti, fancazzisti ecc. ecc.
I vincitori di oggi potrebbero essere i perdenti di domani… ma la gente come noi non canta vittoria ….continua a vigilare in nome del Popolo sovrano, in nome della Democrazia!



Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Racconti, Sociale e Solidarietà. Permalink.

55 risposte a Nessuno canti vittoria

  1. Melis Antonio dice:

    Giustissimo Ezio , …..

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie Antonio Melis non so perchè oggi mi sono svegliato più arrabbiato del solito, come ieri …

  3. Amore Salvatore dice:

    EZIO dicono che vogliono eliminare i piccoli ospedali, BENE CHE HA DETTO QUESTO,che in avvenire si si permetta di uscire fuori casa con la macchina o con un qualsiasi mezzo perchè il destino e crudele e se per caso quel deputato o ministro che vuole la chiusura, si va a rompere l’osso del collo vicino dove cera una volta quel piccolo ospedale dove si poteva salvare, A CHI SI RIVOLGERA’ SOLO A DIO

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Salvatore Amore, questi credono solo al denaro, “lo sterco del diavolo” come diceva Francesco D’Assisi (è la seconda volta che lo cito)… Dio è altrove. Un abbraccio

  5. Carmen Gaspari dice:

    ╔══╗╔══╗╔═╗░╔═╗╔══╗╔══╗
    ║░═╣║░═╣║░║░║░║║░╠╝║░═╣
    ║░╔╝║░═╣║░╚╗║░║║░╠╗║░═╣__/)__./¯”””/’)
    ╚═╝░╚══╝╚══╝╚═╝╚══╝╚══╝\)¯¯\)¯\_„„„„\)
    ▄▄▄▄ ▄▄▄▄ ▄▄▄▄ ▄▄▄▄ ▄▄▄▄▄▄ ▄▄▄▄
    ██▄▄ ██▄░ ██▄▀ ██▄█ ░░██░░ ██▄█
    ▄▄▄█ ██▄▄ ██░█ ██░█ ░░██░░ ██░█Grazie Ezio***

  6. Eleonora Dandini dice:

    Ed allora io, come te, so vivere perchè il nostro modo di pensare è lo stesso!!

  7. Leonardo Di Manzo dice:

    bella riflessione,

  8. Daniela Di Nitto dice:

    …credo che il nostro vissuto..abbia fatto in modo di farci essere ciò che noi siamo…e penso che comunque, un uguale episodio di vita drammatico, ad esempio, vissuto venga elaborato in maniera differente e…quindi, come tu dici, ognuno assimila in modo individualmente diverso l’apprendimento dei sentimenti…sono convintissima però che colui che ama…che si apre agli altri con semplicità, genuinità, sincerità…e con un pizzico di educazione, beh…abbia senz’altro una marcia in più…..ciao Ezio…..grazie ♥

  9. Gabriele Sodano dice:

    ciao ezio ,come sempre “vero”,baci

  10. Mario Di Donato dice:

    Tutti raccontano qualcosa di sé, e se lo fanno c’è un motivo. La sera, nel letto, prima di addormentarci, non possiamo pensare di raccontare l’indomani a qualcuno i nostri più intimi sentimenti o il nostro vissuto… Ed è anche inutile dissertare su un simile argomento: non c’è motivo… anche perché alla gente non gliene frega niente! E non è dissacrante ciò che dico: è la verità… infatti, anche di questa non interessa a nessuno!

  11. Eleonora Giovannini dice:

    Sei di una umanità unica. Concettualmente e non solo. Dai lezioni di vita anche alle pietre.

  12. Marco Marini dice:

    Ezio queste tue considerazioni e queste tue parole sono semplicemente MERAVIGLIOSE 😉

  13. Roberto Tento dice:

    E’ una triste storia: la nostra che non doveva succedere
    Buon giorno fra’ Ezio Pancrazio Vinciguerra

  14. SALVATORE ESPOSITO dice:

    CON QUESTI RACCONTO E DESCRIZIONE ATTUALE DELLA NOSTRA STORIA MI HAI FATTO VENIRE I BRIVIDI !!!
    COMPLIMENTI EZIO DA COME SCRIVI, FAI CAPIRE DI AMARE TANTO LA NOSTRA PATRIA.

  15. Melis Antonio dice:

    Giusto Iniziare a debellare i 950 Parassiti !!!!!!

  16. Ausilia Magnano dice:

    🙂 prelevano sempre dallo stesso bancomat: il nostro. Ma di ridursi loro e i loro “diritti acquisiti” non ne parlano mai. Oggi parlano di legge elettorale praticamente di tornare come prima, come niente…

  17. Pietro Rossi dice:

    il cetriolo va sempre all’ortolano Ezio…buona giornata!

  18. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 Carissimi amici mi domando che cosa abbiamo fatto per meritarci questi?

  19. Pietro Rossi dice:

    ricordo una pensiero di di uno statista inglese: OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA…….la casta che è stata votata ha poi partorito napolitano e questi a sua volta ha generato il governo dei banchieri……….che poi detto tra di noi, la colpa è del parlamento che gli da la fiducia per governare in questo modo, così nefasto per il popolo italiano tutto…….un saluto

  20. Melis Antonio dice:

    Cosa Commentare oltre ,a commenti di Pietro e di Ezio , speriamo che la falla sia riparabile ;;;

  21. Pietro Rossi dice:

    sarebbe meglio sfasciare tutto e rifare di nuovo tutto!!!!!

  22. Pancrazio Centoducatu dice:

    Condivido

  23. giuseppe di lorenzo dice:

    speriamo bene.

  24. Capitano Musica dice:

    Grande Ezio. Buona Giornata.

  25. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Capitano Musica mi sono svegliato arrabbiato …adesso messo su il tuo CD e ascolto Shardana. Sono certo che il mio pensiero navigherà altrove.

  26. Capitano Musica dice:

    Shardana….. Grande musica. Nata da una ricerca accurata di suoni Etnici. Un abbraccio caro Ezio.

  27. Antonio Girardi dice:

    La nostra classe politica/dirigenziale “canta sempre la solita sinfonia” e non ha ancora compreso che il loro futuro è in mano al popolo. Basta una piccola “scintilla” per attivare quell’esplosione che li annienterà definitivamente tutti, nessuno escluso.

  28. Roberto Caiulo dice:

    per antonio sante parole ,ma quando questo popolo dira’ basta.siamo in profonda agonia .non pensi che i furbacchioni dopo avergliene fatte al popolo di tutti colori non temono il popolo.a queste elezioni per dimostrargli il contrario bisogna buttarli tutti……………a mare.ciao
    per ezio il sistema e’ semplice un voto unanime per mandarli tutti a casa.ma ci riusciremo………………….questo e il grande dilemma.per adesso loro hanno fatto i c…………loro.non bisogna piu’ discutere ma agire se vogliamo che i nostri figli abbiano un futuro.il tempo stringe.ciao,

  29. Antonio Girardi dice:

    Ciao Roberto Caiulo. Mio nonno e il bisnonno (il 1° aveva partecipato alla 2^ guerra mondiale, il secondo anche alla prima ed era Cavaliere di Vittorio Veneto), entrambi analfabeti, mi hanno insegnato che c’è sempre un inizio ed una fine in qualsiasi cosa. Per cui io spero che questo periodo di m….. passi e che comunque questi “signori” vadano tutti a casa, in un modo o nell’altro. Tu m’insegni che la speranza è l’ultima a morire.

  30. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimi tutti come dice Antonio Girardi “la speranza è l’ultima a morire” nel frattempo noi ci diamo da fare.

  31. Mario Coccia dice:

    ma che fa sto governo?

  32. Simona Maria Licalzi dice:

    l’ unica cosa come saper pensare a mangiarsi i soldi e fare una vita da lusso un indomani pensionato…

  33. Antonio Girardi dice:

    Anche perchè quella nessuno ce la può togliere.

  34. CARLO GARDELLA dice:

    Che tristezza assistere al declino del nostro paese ormai in balia di nani,ballerine e cialtroni di ogni genere. Come possiamo ottenere rispetto se per primi ci dimostriamo incapaci di tutelare i nostri connazionali? Un paese si misura anche dalla compattezza che è in grado di dimostrare in situazioni come questa. Come scrisse qualcuno ironicamente…ma nemmeno troppo….”Italia unita solo di fronte alla parti

  35. ROSSANA TIRINCANTI dice:

    EZIO NON E’ SOLO UN MARINAIO MA E’ UN ITALIANO E’ UNO DI NOI, UNO UOMO CHE SERVE IL NOSTRO PAESE E AIUTA IL PROSSIMO…

  36. ROSSANA TIRINCANTI dice:

    🙂

    Grazie Rossana mi sopravvaluti molto. Speriamo di meritarmi il tuo bellissimo e apprezzatissimo complimento.

  37. PEPPINO GAGLIARDI dice:

    CIAO EZIO ALLORA, IL MIO SCRITTO SULL’ARTICOLO, TI HA DATO UNA SPERANZA!!!! SPERO?
    HO LETTO IL TUO SCRITTO! DEVO
    AMMETTERE….. CHE CONDIVIDO!!!!!!!PEPPINO!!!!!!!

  38. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Maestro Peppino Gagliardi anche io stamattina mi sono svegliato arrabbiato, come ieri, come l’altro ieri… Mi domando che male abbiamo fatto per meritarci questi? SI MI HAI DATO LA CARICAAAAAAAAAAAA

  39. Sergio Radice dice:

    la rabbia che viene fuori dall’animo di un uomo onesto che ama i valori per i quali vive e lotta. Mi piace’ condivido.

  40. Sergio Radice dice:

    La rabbia che viene fuori dall’animo di un uomo onesto che ama i valori per i quali vive e lotta. Mi piace Ezio condivido.

  41. Sergio Radice dice:

    🙂
    Grazie Sergio e grazie a tutti per la condivisione di pensiero

  42. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Vi ringrazio dei complimenti e speriamo di sensibilizzare questi “immacolati” ad andare a casa loro a pregare

  43. SALVATORE SPOTO dice:

    Bellissima, parole semplici ma sentite, che fanno sorgere tanti sentimenti dalla tenerezza all’emozione. Scrivere è come interpretare la voce del cuore. Questi versi sembrano scritti intingendovi la penna del sentimento

  44. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie maestro Spoto… se ci sono bravi allievi vuol dire che ci sono stati bravi Maestri come te.
    Un abbraccio

  45. NC IMA GES dice:

    Ahu beddu, pensa a saluti, prima di ogni cosa; i fiddi di canni di cavaddu, i cipuddati i puppetti e l’AMICI su sempri ccà ;-*
    Ti vogghiu beni, in culo alla balena per tutto
    U Jolly

  46. Massimiliano Oddi dice:

    “Dio vieni a salvarci, questo mondo ha bisogno di te, troppo male regna in questa terra.”

  47. CINZIA NICOTRA dice:

    “come sempre piena di fede e verita’ grazie ezio”

  48. sergioradice dice:

    scrivi col cuore, metti la stessa grinta che c’è nella tua voce, hai la mia stima e ti condivido in pieno.”

  49. Giuseppe Mangano dice:

    Caro Ezio,
    Parole Sante le tue!
    Io credo che la terra viva dei cicli.. Ci sono dei regimi che si alternano,cambiano,vincono,poi passano,magari svaniscono e ne arrivano di nuovi.. Ecco,la mia impressione è che sia in corso una “rivoluzione” o,meglio ancora,una successione! Una volta c’erano gli imperatori,i re.. Poi i politici.. Tutti più o meno condizionati dai banchieri.. Oggi il potere è della finanza..e questo è il suo modo per dire che HA VINTO!
    Io non credo che falliremo o che accadrà chissà quale altra catastrofe planetaria.. Credo piuttosto che ci stiano “testando”.. Vedono fino a che punto possono “spremerci”.. Poi credo che ci ridaranno respiro.. E poi riprenderanno a spremerci.. E credo questo perché questa crisi è inventata.. Non mancano materie prime o beni materiali.. È una crisi fondata semplicemente sulle idee e le parole di qualcuno che muove i mercati.. I finanzieri (non quelli in divisa), appunto!
    E poi, destra, sinistra, centro..concordo pienamente..così come il calcio è solo un altro modo per dividerci in tifoserie e non farci concentrare sulle idee o i fatti dei vari partiti ma alla sola appartenenza,al pregiudizio ed al preconcetto!

    Ora scusa questo mio sfogo e tanti cari saluti!

    A presto,
    Peppe!

  50. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Giuseppe,
    grazie innanzitutto della bellissima mail che condivido appieno e sottoscrivo.
    Proprio come affermi nulla è cambiato dai tempidegli imperatori (panem et circenses… Giovenale);
    delle baronie (il gattopardo… Giuseppe Tomasi di Lampedusa) ecc. ecc. Adesso sappiamo tutti, e in tute le parti del mondo che Pecunia non olet e che c’è sempre un Giuda a vendersi per 30 miserabili denari.
    Ti abbraccio e ti stringo forte al cuore.
    P.s. Ce ne fossero di più di questi nostri sfoghi come dici tu ci spremerebbero di meno ed avremmo più respiro.

  51. Stefano Mazzei dice:

    Grazie Ezio del bel pensiero [:)]

  52. NADIA ALESE dice:

    Nadia Alese

    Grazie mille Ezio. Un abbraccione

  53. Carmine Spronelli dice:

    Carmine Spronelli

    Grazie, un abbraccio ciao

  54. Salvatore Pugliese Clara Costabile dice:

    solo un uomo di mare poteva scrivere queste parole, grazie Ezio

  55. Giuseppe Orlando dice:

    Ezio, grazie di questo bellissimo messaggio, l’ho apprezzato tantissimo e mi sono quasi commosso in quanto ciò che esprimi – oltre a coinvolgermi emotivamente mi configuro nel tuo modo di essere, dove traspare sempre quel senso di onestà – altruismo – rispetto per i più deboli e umiltà, che mi danno forza a credere che esiste ancora tantissime persone che sono degne essere chiamate BELLE PERSONE, ancora grazie e ricambio il tuo abbraccio grande-profondo e trasparente come il mare, tuo amico Peppino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *