Amelio Cardone (Vico Equense, 13.2.1919 – Rodi, 11.9.1943)

a cura Antonio Cimmino

Nasce a Vico Equense il 13 febbraio 1919.
Dopo l’8 settembre 1943 le truppe italiane presenti a Rodi (34.000 soldati, 3.000 dell’aviazione e 2.100 marinai), combatterono contro i tedeschi). Nella cosiddetta Battaglia di Rodi, riuscirono a conquistare l’isola.

Morirono 447 italiani, 300 furono feriti e 30.000 furono fatti prigionieri.
Amelio Cardone risultò disperso.

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

10 risposte a Amelio Cardone (Vico Equense, 13.2.1919 – Rodi, 11.9.1943)

  1. Raffaele Napolitana dice:

    Data molto triste x migliaia di nostri soldati. Venne dato un’ ordine LA NAVE AFFONDA DI SALVA CHI PUÒ. Quest’ordine andrebbe bene x una Nave inesorabilmente condannata ad affondare. Mi fermo e lascio a voi le dovute considerazioni.

  2. Antonio Cimmino dice:

    condivido

  3. Antonino Casà dice:

    R.i.p. ***

  4. Francesco Ortega dice:

    R.I.P.

  5. Enzo Ricci dice:

    Onore ai caduti in quel epoca

  6. Ugo Conte dice:

    R.I.P.

  7. Ennio Boragine dice:

    R.I.P.!!!

  8. Marisella Virdis dice:

    R I P

  9. Girolamo Trombetta dice:

    Onore ai Caduti di Rodi e di tutto il Didecaneso

  10. Raffaele Napolitana dice:

    RR.II.PP. Onori a voi tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *