Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni

11.9.1970, Antonio Carrino

a cura Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Nell’anniversario della tua scomparsa rendiamo a te, caro Antonio, religioso e riverente omaggio.
Amato e devoto figlio, sposo e marinaio, dedicasti la tua vita alla famiglia allo studio ed al lavoro.
Di fronte al pericolo, memore delle responsabilità a te affidate, non indugiasti ed elevasti ad eterno valore il tuo innato senso del dovere.
Riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo.

55 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *