Giovanni Cafiero, guardiamarina

di Antonio Cimmino

Marinaio di Meta (Napoli), appartenente al Compartimento Marittimo di Castellammare di Stabia, fu un valoroso puridecorato:
– Croce di Guerra al Valor Militare come ufficiale di rotta della nave torpediniere La Farina;
– Medaglia d’Argento al Valor Militare su M.A.S. 557 “…Comandante di MAS, si lanciava contro un convoglio nemico fortemente scortato e silurava una grossa unità mercantile affondandola. Sotto violento fuoco nemico riconduceva la sua unità alla base” (Mediterraneo centrale 16.8.1942);
– Medaglia di Bronzo al Valor Militare quale comandante MAS 519 dopo l’8 settembre 1943 “…assolveva con sereno coraggio, sprezzo del pericolo e sentimento del dovere”.

Giovanni Cafiero - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Navi, Racconti, Recensioni, Storia. Permalink.

11 risposte a Giovanni Cafiero, guardiamarina

  1. Fabio Stinchelli dice:

    è L ONORE….è QUELLA LA RAGIONE CHE TI SPINGE A FARE O NON FARE QUALCOSA DIPENDE DA CHI SEI TU,E FORSE DA CHI HAI DECISO DI ESSERE…SE MUORI PER QUALCOSA CHE RITIENI IMPORTANTE,ALLORA AVRAI AVUTO SIA L ONORE CHE IL CORAGGIO,E QUESTA è UNA BUONA COSA…..
    SPERARE NEL CORAGGIO…E PERSEGUIRE L ONORE

  2. Andy Holyred dice:

    Ciao Marinaio.

  3. Mario Memoli dice:

    “che figata “operativa” !!!!!!!!!”

  4. Bruno Caleffi dice:

    CARI RICORDI

  5. Nicola Faino dice:

    Ormai e’ “roba” d’altri tempi.

  6. Bruno Caleffi dice:

    Nicola, forse per te ma non per chi ci ha creduto e continua a farlo.

  7. Antonio Zambardino dice:

    Bravo Bruno ,questi sono altri tempi,quelli erano meravigliosi.

  8. Corrado Feudo dice:

    Se non sbaglio manca il fazzoletto

  9. Giovanni Brandano dice:

    Caro solino azzurro ( col bleu), cordone e chapeau blanc, per me una data e un numero indimenticabili (18.8. 1961 – matr.024548/VO), poi altri 45 (quarantacinque) anni di ininterrotta vita di mare. Un caro abbraccio a tutti i miei compagni di Corso della vecchia Scuola SPART/Maricentart di Taranto ed il mio inchino per quelli scomparsi nell’adempimento del loro dovere.- Un saluto, inoltre, a tutti i gentiluomini di mare.- P.S. Se avete anche il nodo piano color rosso o dorato vedete di pubblicarlo per favore.-

  10. Simba dice:

    BUONGIORNO AL GRUPPO

  11. Vincenzo Cafiero dice:

    Giovanni Battista Cafiero (Giobatta all’anagrafe, lo volle la nonna che era Genovese) era mio zio….. un uomo schivo e tranquillo che a fatica parlava della guerra e, quando riuscivamo a fargliene parlare, nei suoi occhi si leggeva tanta tristezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *