Marinai,  Marinai di una volta,  Recensioni,  Storia,  Un mare di amici

5.2.1958, Fabrizio Frizzi

(Roma, 5.2.1958 – 26.3.2018)

Ciao Fabrizio,
mentre tento di scriverti, ho cercato invano delle possibili citazioni e la scelta era vasta. Pensavo di usare un brano di un grande scrittore, ma nulla alla fine avrebbe reso l’idea dell’uomo che noi tutti abbiamo conosciuto.
L’uomo che ha sempre sostenuto il valore degli amici, che ci ha insegnato a sostenerci l’un l’altro, a credere nelle nostre forze e a “lottare come un guerriero” per ciò in cui si crede e si ama: la vita, specie quella altrui.
Lo stesso amore che tu hai riposto in noi, oggi e noi lo riponiamo in te caro Fabrizio.
Adesso riposa in pace, fra i flutti dell’Altissimo magari pregando per noi come noi preghiamo e pregheremo per te.

Un commento

  • Marino Miccoli

    Ringrazio Ezio per abver ricordato oggi il grande Fabrizio Frizzi. Oggi ci mancano oggi più che mai la sua pacatezza, quella sua maniera garbata ed educata di porsi nei confronti di tutti, ospiti e spettatori dei suoi programmi, in particolare la sua grande bontà d’animo e anche la sua simpatica risata che allietava chiunque seguisse le trasmissioni da Lui condotte. Un Personaggio che, per la sua classe ed il suo stile mi sento di accostare all’indimenticabile Enzo Tortora, al grande Corrado e a Mike Bongiorno. Sono queste persone che hanno reso grande la nostra TV. Ciao Fabrizio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *