Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Racconti,  Recensioni,  Storia

Giovanni Ruocco (Castellammare di Stabia, 15.9.1924 – Mare, 22.9.1943)

di Antonio Cimmino

Il marinaio cannoniere Giovanni Ruocco nasce a Castellammare di Stabia (NA) il 15 settembre 1924.
La sua giovane vita di marinaio è collegata al regio rimorchiatore Sperone che saltò in aria il 22 settembre 1943 su una mina tedesca nelle acque antistanti le isole di San Pietro e San Paolo (isole Cheradi).
I tedeschi, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, avevano richiesto al Comando della Regia Marina di Taranto di abbandonare la città senza opporre resistenza.

Ottenuta l’autorizzazione, uscirono in mare con le siluranti Schenelboote S54 e S62 e la motozattera MFP 478. Quest’ultima, vigliaccamente, seminò la rada con 24 mine urtanti. Lo Sperone affonda subito con il suo equipaggio e tutti gli uomini che trasportava, marinai distaccati sulle isole Cheradi che si recavano in franchigia (libera uscita) a Taranto.
Allo scoppio persero la vita 97 marinai e i feriti furono 51… erano le ore 13.50.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *