Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Marinai di una volta,  Per Grazia Ricevuta,  Racconti

Non mi sono sentito mai un marinaio esperto

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Non mi sono sentito mai un marinaio esperto, nessuno si senta mai un marinaio esperto.
Ognuno di noi impari e rispetti la natura e l’uomo: sempre!
Da ogni navigazione, uscita in barca o da ogni regata, anche dopo anni ed anni di esperienza non penso mai di aver imparato tutto. L’umiltà è il primo strumento con cui ho affrontato il mare e la vita.
L’ambiente del mare (reale e virtuale) tende a fabbricare piccoli divi, miti chiacchierati che si atteggiano come facenti parte di una “nobiltà esclusiva” o di una “stirpe di fenomeni”, gente ormai persa nel vecchio obsoleto, o personaggi legati solo al tecnicismo di alcune specialità, o all’immagine simbolo che ne deriva: tronfi!
L’andar per mare non è un distintivo ma una filosofia e una cultura.
Nel tempo solo la sostanza pagherà le aspettative, quindi pazienza, e non mi sento ne avvilito ne arrivato.
In mare, come nella vita, c’è chi costruisce e c’è chi non è capace a costruire e demolisce.
Buon Vento e voce a tutti.

94 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *