182 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buongiorno Franco carissimo e stimatissimo, la notizia della chiusura di A.N.M.I. Foligno arriva, per noi, come un fulmine al ciel sereno. Nel ricevere questa triste notizie vi siamo vicini certi che in un futuro prossimo la presidenza nazionale prenda atto di questo evento per organizzarsi meglio nel territorio nazionale e d’oltralpe.
    Un abbraccio grande come il mare da Ezio e dalla redazione de lavocedelmarinaio.com

  • Girolamo Trombetta

    Condivido certamente e mi associo allo sconforto per questa chiusura del Gruppo ANMI di Foligno. Siamo messi tutti come Foligno, è vero, purtroppo. Nel 2017 a Giugno dal 3 al 10, facciamo un bel Raduno Regionale a Vicenza, per ricordare e festeggiare i novantacinque anni di presenza del nostro Gruppo nella città di Vicenza (scadrebbero quest’anno ma per opportunità lo facciamo il prossimo anno). Anche noi siamo notevolmente invecchiati e speriamo di fare bene questo compito che ci aspetta. Avrei mille cose da dire ma, tra noi, è già chiaro il tutto e non servono tante parole. Un abbraccio forte e fraterno per i Marinai di Foligno, alle loro Famiglie e cari auguri per una serena Santa Barbara. Girolamo Trombetta Pres. Vicenza

  • Agostino Baldetti

    anche quella di Marina di Campo Elba ha fatto la stessa fine con molto rammarico ci dispiace

  • Egidio Alberti

    Mi dispiace ma mi sembra che non c’ erano alternative. Un abbraccio ai vecchi Soci del Circolo da un Marinaio ottantacinquenne che ha ritrovato vecchi dipendenti e colleghi grazie a FB

  • Roberto Tento

    Una parte della nostra storia marinaresca che se ne va..stare in ASS MARINAI D’ITALIA e sentire gli anziani ..quei pochi rimasti ..che raccontano la loro guerra..quelli sono libri !!!!

  • Marco Ximenes

    È iniziata la parabola discendente dei Gruppi ANMI…….le FF.AA. devono ripristinare il servizio di leva obbligatorio che servirà a formare una futura generazione di Italiani più vicina alle Istituzioni e più dedicata all’amor patrio.

  • Roberto Tento

    All’Assemblea avvenuta Domenica a Milano si è parlato non solo di grandi città in crisi ma di piccole ass..che dovrebbero riunite insieme per formare altri gruppi..

  • Giancarlo Fais

    è un dispiacere che mi coglie impreparato…ho 66 anni….e non avevo mai pensato al motivo del perchè una associazione dovesse chiudere…..gli anni è vero che vanno avanti……e anche se è vero che è nella normalità della vita…..ho come sentito un senso di solitudine che mi stretto il cuore…..possibile che non ci sia proprio più nessuno?

  • Giorgio Zenaro

    Giancarlo purtroppo è così anche nel ns. gruppo non c’è più stato il cambio generazionale e vedrò la fine anche di questo,Preferiscono vedere i giovani fare i bulli in giro a zonzo a sperperare e delinquere piuttosto che raddrizzarli un po,temprare il carattere con un po di naia.Non so doveandremo a finire ciao

  • Giorgio Zenaro

    quel senso di solitudine che ti stringe il cuore lo provo anch’io purtroppo,e mi verrebbe di urlare in faccia a quei quattro politici, che sono capaci solo a blaterare.Quando penso al senso di orgoglio, all’amor di patria che noi avevamo,mi chiedo ancora ma dove andremo a finire?

  • Guglielmo Evangelista

    Non essendoci pioù il serviziuo di leva, si perdono moltissimi soci potenziali. Chi rimane, ci rimane fino a che ha i capelli bianchi e chi va via prima (o meglio viene espulso fra concorsi esami e requisiti, perfino sportivi) non ne vuole più sentire parlare

  • Roberto Laganaro

    Sembra strano ….ma è vero…molte Associazioni A.N.M.I. nei prossimi anni chiuderanno …vero è per assenza dei Marinai ex di leva che spinti all’orgoglio di appartenere alla nostra Marina Militare si sono iscritti….bisognerebbe incoraggiare noi che invece abbiamo servito per una gran parte della nostra vita alla partecipazione al gruppo …nel gruppo al quale mi onoro di essere socio “A.N.M.I di Matera siamo pochissimi provenienti dagli effettivi..o ex..mi dispiace molto..

  • Egidio Alberti

    Mi dispiace ma mi sembra che non c’ erano alternative. Un abbraccio ai vecchi soci del Circolo da un Marinaio ottantacinquenne che ha ritrovato vecchi dipendenti e colleghi grazie a FB.

  • Antonio Zottola

    Che tristezza veramente questa è democrazia?! Questa è l ennesima dimostrazione che ci sono in Italia i corrotti e i raccomandati che non sanno ne leggere e scrivere

  • Tonino Pietrafusa

    Veramente in questa storia di corrotto e raccomandato non vedo nulla. Vedo solo un incessante invecchiamento della nostra Associazione e un carente ricambio generazionale favorito anche dall’abolizione della Leva obbligatoria. E non dimentichiamo poi che una situazione simile la sta vivendo il Gruppo di Genova.

  • Antonio Zottola

    Ha ragione amico spero spero che anche l associazione tua insieme a tutti le altre trovino una serenità

  • Raffaele D'alessio

    Io direi di fare agregazione con altri gruppi visto che ci sono realtà dove altre le sedi sono 10 iscritti e fare in unica sede dove possono conveglare cosa ne pensate io sono iscritto alla sez di bergamo

  • Gaetano Magenta

    Sono 10 anni che lo vado dicendo anche in sedi opportune (vedi riunione dei presidenti a Gaeta) ma la poltrona e il campanilismo individuale è più forte di qualsiasi altro sentimento.!!!!!………………..

  • Gaetano Magenta

    Ci trinceriamo dietro l’invecchiamento ma non ci accorgiamo che il rimedio c’è ma non lo vogliamo vedere!!!!!

  • Raffaele Napolitana

    Ti dispiace dirmi qual’e il rimedio che non vogliamo vedere? In parte sono d’accordo che una colpa viene data alla cessazione del servizio di leva., ma il problema che noi ANMI di Taranto soffriamo molto è: qui a Taranto partecipiamo a molte cerimonie militari e civili , ma notiamo un’enorme indifferenza da parte di chi ci invita. Con questo non voglio dire che vogliamo i fuochi artificiali , ma chiediamo un po’ + di riguardo. Sono belle le parole che i vari Comandanti rivolgono nei nostri confronti , ma subito dopo la fine del discorso dimenticano tutto.

  • Gaetano Magenta

    Raffaele istituire gruppi omogenei Provinciali dove il capoluogo di provincia verrebbe rinforzato con L ‘aiuto di altri membri dei vari gruppi o sezioni per dare più visibilità, forza di valenza “politica” visto che le manifestazioni maggiori anche come quantità è in provincia che si svolgono. Salutami Taranto e la CP o meglio Guardia Costiera dove il mio cuore ❤ è rimasto in un armadietto!!!!

  • Raffaele Napolitana

    In poche parole , abbiamo bisogno di responsabili ++++decisi e meno…….Questo è quello che vedo.

  • Raffaele Napolitana

    Presunzione a parte, sono uno di quei pochi che partecipa a tutte e ripeto a tutte le cerimonie militari e civili e posso assicurarti che anche altri gruppi vengono rappresentati da pochissime persone. Come di suole dire : i soliti 4 gatti.Quindi pur volendo riunire tutti questi gruppi il problema rimane. Necessità con urgenza capire la vera motivazione di questa disgregazione e intervenire con la massima celerità.

  • Raffaele D'alessio

    Io ho scritto il tuo pensiero Gaetano purtroppo di verificano questi problemi verrà un già giorno che ci sara solo la presidenza nazionale .W La marina militare W L.ITAlIA marinaio una volta marinaiovper sempre

  • Giovanni Diodato

    è triste ricevere queste notizie ma da quando hanno tolto la leva chi ha vissuto il mare lo ricorda nel cuore non vi sono state leve di ricambio è la gente è estranea dimenticando chi ha vissuto in mare è chi ha dato la propria vita per questo ideale

  • Antonio Cav Omri Guarnieri

    Anche il Gruppo ANMI di Cisternino (Br) ha chiuso la sezione per mancanza di soci giovani

  • Roberto Rapiti

    Purtroppo si sta andando a una crisi irreversibile ,qualche settimana fà quello di Genova ora questo, il mio,Valmontone, chiuso due anni fà, quello di Cave subito dopo. Di questo passo, tra qualche anno, scomparirà anche l’ANMI che non avrebbe più ragione di esistere. Prima c’èra la leva che rimpiazzava e foraggiava ora più nulla. Per arginare questo stato di cose , la Presidenza Nazionale dovrebbe sensibilizzare i giovani, in servizio ed in congedo,che volontariamente servono o hanno servito la M.M. Certamente non si otterranno i numeri che si avevano prima ma almeno i Gruppi potrebbero sopravvivere .

  • Roberto Tento

    Momenti tristi per le nostre Ass. A.N.M.I..ma sono cose risapute per noi che siamo iscritti..non capisco il perche’ la Presidenza Nazionale non iscrive di loro iniziativa chi va in pensione ho che sono in servizio …Viva L’Italia viva la Marina Militare ..

  • Giovanni Ruozi

    Purtroppo tutti i gruppi ANMI soffrono gli stessi problemi, ed è realmente improbo porvi rimedio. Meglio, sarebbe necessario fare proselitismo tra il personale in servizio (a tutti i livelli) ma, la Marina Militare, non impegna nessuna risorsa (neanche con semplici comunicati) e, i gruppi ANMI quando si recano in visita dulle nostre Unità Navali, nelle varie Basi Navali o centri di Istruzione e Addestramento, vengono visti come dei poveri vecchietti che giocano ancora a fare i soldatini. Questo, ovviamente, non favorisce la voglia di essere ( già da quando si è in servizio ) parte di questi gruppi. Cerchiamo di aprire un dibattito teso a proporre dei rimedi o anche soluzioni per evitare la dispersione di un enorme bagaglio di esperienze e cultura. Graxie. Ciao

  • Marco Ceccherini

    Carissimi ANMI dovete coinvolgere giovani altrimenti non ci sarà continuazione alla memoria.
    Ve lo dice uno giovane.

  • Guido Triantafillis

    Con l’elimazione del servizio di leva, è venuta a mancare la gioventù. Questa Marina non è più la mia Marina, leva o non leva, purtroppo.

  • Giorgio Sornicola

    oncordo non è nemmeno la mia Marina. Quando facevo servizio non andavo a traghettare i clandestini

  • Giorgio Sornicola

    questi sono da affogare sono invasori il compito della Marina e difendere la frontiera non fare i scafisti

  • Guido Triantafillis

    Giorgio Sornicola Il signor Magenta credo confonda il soccorso ai naufraghi, con quello di respingere gli invasori.

  • Gaetano Magenta

    Guido Triantafillis io la differenza la conosco ma allora basta un raffica di mitra e gli uccidiamo tutti ma tu tela senti di farlo se ad alta voce ti chiedono AIUTO e se fossi tu al suo posto?????

  • Giorgio Sornicola

    la realtà che è un business e io che ho fatto 30 anni in questa organizzazione conosco cose e persone

  • Guido Triantafillis

    Io non ci andrei propio. La colpa è di chi ci manda. Se non ci andassimo il problema sarebbe risolto. Non partirebbero più.

  • Giorgio Sornicola

    la storia ho eseguito un ordine è vecchia come il mondo. Anche a Norimberga dissero cosi

  • Palmarino Di Agostino

    Magari frequentate pure la chiesa!! Come conciliate il vostro pensiero con quello del Papà? Proprio nell’anno del giubileo della misericordia. Oppure avete una religione “fai da te”?

  • EZIO VINCIGUERRA

    Buonasera Gaetano Magenta speriamo che questa positività sia recepita dall’attuale direttivo nazionale e regionale dell’associazione nazionale marinai d’Italia.

  • Roberto Rapiti

    purtroppo è inutile che spendiamo parole, alla Marina dell’ANMI nulla importa e peggio ancora alla Presidenza Nazionale.

  • Raffaele Napolitana

    La Presidenza Nazionale x ogni Regione ha nominato diversi Delegati e quindi sono l’oro che hanno il compito di ragguagliare negativamente o positivamente alla Presidenza.

  • Roberto Rapiti

    Certo,ma alla luce dei fatti non sembra che funzionino , è da tempo che c’è questa emorraggia ma nulla si fà per arginarla. Oppure anche loro sono consapevoli dell’inevitabile fine dell’Associazione ,quindi è solo questione di tempo !

  • Giovanni Parisi

    Il problema ha una semplice soluzione:
    Iscrivere ad una tariffa simbolica tutto il personale in servizio ed in quiescenza.
    Si fa già con Ente Circoli.
    E chi non vuole aderire è libero di farlo.

  • Raffaele Napolitana

    Uno dei problemi e che non è il numero dei Soci, ma capire ( oltre all’età) il motivo del l’oro mancato intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *