Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Navi,  Poesie,  Racconti,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà,  Storia

Il saluto alla Bandiera

di Enzo Arena

Enzo-Arena-per-www.lavocedelmarinaio.com_1Quel gesto di portarsi la mano alla fronte per salutare militarmente la bandiera ogni volta che salivo o scendevo la passerella della Nave o Sommergibile dove ero imbarcato, poteva sembrare un gesto tanto abituale ed istintivo che veniva fatto meccanicamente. Invece no!
Quel gesto che ripetevo anche decine di volte in un solo giorno, era un gesto che sentivo dentro, era un gesto che mi dava il piacere di essere ossequioso nei confronti di un simbolo così grande che riusciva a darmi orgoglio.
Mi soffermavo spesso a guardare con piacere anche tutti i colleghi che, come me, compivano quel gesto con amore e rispetto.
Al suono del fischio che accompagnava “l’alza o l’ammaina bandiera” interrompevo qualsiasi cosa stessi facendo e, a capo scoperto, sull’attenti e con lo sguardo fisso sulla bandiera che lentamente saliva o scendeva lungo l’asta, seguivo con i brividi, così come facevano tutti i colleghi.
Solo dopo che la bandiera aveva concluso il suo percorso ed il fischio o la tromba lo avevano segnalato, riprendeva il normale scorrere della vita nel nostro mondo.
Grande il potere di quel simbolo! Per qualche minuto, tutti i giorni, alle otto del mattino ed al tramonto, la bandiera fermava lo scorrere della vita.

Il-saluto-alla-bandiera-www.lavocedelmarinaio.com_

Il saluto alla Bandiera (Enzo Arena)

Ti salutavo cento volte al giorno
mentre salivo o scendevo passerella.
Guardavo in alto e tu sempre presente.
Io sull’attenti e tu sempre più bella.

Eri il buongiorno, il buon vento,
il “buon tutto” e… anche in mare,
al tramonto con fischio e con onori:
sere lontane e colme di preghiere.

Il tuo lento salire lungo l’asta,
il mio sentir la pelle accapponare.
Cara bandiera, ti prego, resta in alto!
Continua tanti cuori a far sperare!

Ti vedo meno, ti vedo bistrattata.
Ti vedo offesa, ferita e con stampella,
Ma resta lì! Stai sempre a sventolare.
Cara bandiera, sei sempre la più bella!

omaggio-alla-Bandiera - www.lavocedelmarinaio.com

38 commenti

  • Panariello Gennaro

    Non ci sono parole ha detto già tutto il mio caro Amico di Tante avventure L’Ammiraglio ENZO ARENA noi marinai la bandiera la portiamo sempre nei nostri cuori fino a che morte ci separi…..

  • Anastasio Nicolau

    Per me e’ un piacere, ancora oggi, sentire giornalmente il fischio dell’alza bandiera, fermarmi e attendere che il tricolore sventoli in cima all’asta!….. sono ancora in servizio!! 🙂

  • Pietro

    grazie di aver fatto rivivere, al marinaio di una volta, questo sacro rito che si ripeteva, tutti i giorni e per tante volte…….le mie tantissime guardie a poppa, mi hanno sempre inorgoglito vedere tutti che salutavano la bandiera e poi il corpo di guardia……….i miei tanti anni d’imbarco e le tantissime GD, ne ho visti di saluti, fatti sempre con la sacralità del gesto………grazie Ezio, grazie amm. Arena di avermi fatto tornare a bordo dove ho lasciato la mia gioventù con orgoglioso dovere………
    oggi purtroppo, sempre più spesso si ha notizie di comportamenti che non sono consoni al dovere ed all’amore per la Marina Militare……
    per me vige sempre “benedici noi che per esso vegliamo in armi sul mare”…..

  • EZIO VINCIGUERRA

    Tempo fa, l’ammiraglio e signore d’altri tempi Enzo Arena propose questa sua sul blog. Ho il piacere e l’onore di ri-ri-ricondividerla con Voi perché siamo marinai di una volta…quelli che non si vergognano di metterci la faccia.

  • carmelo pagano

    confermo e condivido il pensiero dell’amico caissimo enzo arena e aggiungo, in navigazione all’imbrunire nel periodo che sono stato direttore di macchina della nave simeto e successivamente della nave brenta mi piaceva leggere la preghiera del marinaio prima dell’ammaina bandiera e quando leggevo la frase noi ufficiali e marinai d’italia io interponevo la parola sottufficiali dicendo “noi ufficiali sottufficiali e marinai d’italia”

  • Carmelo Pagnao

    confermo…era un gesto semplice e istintivo che faccio ancora oggi quando vado a trovare qualche amico di qualche nave anche se son passati quasi 8 anni da quando sono in pensione

  • EZIO VINCIGUERRA

    Grazie ancora a Enzo Arena, a Maria Frisone e a tutti voi per aver commentato e sottolineato, qualora ce ne fosse ancora di bisogno, il nostro amore incondizionato per la Bandiera e anche per l’autore del post, un marinaio di mare, di una volta, di sempre!

  • Michele Ricciardi

    Tempo fa, l’ammiraglio e signore d’altri tempi …..appunto caro Ezio. altri tempi. un caro saluto a tutti. ciao ciao

  • Carlo Gaetani

    noi uscivamo in borghese e comunque prima di scendere a terra eri sugli attenti e portavi con movimento secco la mano ds sul cuore..

  • Enea Remo

    ……..per me era la normale conseguenza di quello che era scritto sul muro esterno delle camerate alle CEMM. come motto…..PATRIA E ONORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *