Che cos'è la Marina Militare?,  Racconti,  Recensioni

Che cos’è la Marina Militare?

di Giusy Crisafi

Io non lavoro in Marina, ma mi appartiene da sempre, si sarà capito credo, ho sempre visto navi, marinai, ufficiali intorno a me, ma la Marina si ama sul serio, è un amore che non si può scordare.
Io la amo perdutamente nella stessa misura in cui amo mio padre, ma mi sento a casa anche se non ho una divisa! Sono stati gentilissimi tutti coloro che mi hanno ritenuta tale, anche se lo sapevano, anche io mi sento un marinaio, è vero, e forse un giorno o l’altro in un altro mondo lo sarò davvero, buona giornata Ezio!

18 commenti

  • Settimo Sanna

    Se un giorno mi venisse contestato che il mio lavoro non è stato fatto con Professionalità , io risponderò che : ” L’arca di Noè , è stata costruita da dilettanti , e ha salvato tutte le specie !! mentre il Titanic , è stato costruito da ingegneri / professionisti …….

  • Salvatore Spoto

    ‎…Quando ero ragazzo, giorni e giorni di questo mare, non solo mi hanno reso immune al mare forte, mi hanno fatto prendere l’abitudine del caffè amaro oppure con qualche goccia di limone.

  • Toty Donno

    Anche se scrivete solo una lettera ad un cieco, o se vi sedete ad ascoltare una persona, o imbucate la sua corrispondenza, o fate visita a qualcuno o gli portate un fiore o gli lavate la biancheria o gli pulite la casa: piccole cose, ma agli occhi di dio tutto è grande.
    (Madre Teresa di Calcutta)

  • Giusy Crisafi

    “semplicemente è così carissimo Ezio……ce l’ho nel cuore e lì rimarrà! Grazie a te amico mio!”

  • Antonella Stella

    Si se riesci a fare le amicizie di prima te ne grata ….magari avvisa che sono io e appena posso vedo di cambiare il profilo ….!! con il mi manchi vedo …..!!! grazie ezio

  • Alessandro Cadelano

    Grazie amici miei perché da voi ho capito che con poco uno può realizzarsi e vivere la propria vita pienamente, basta credere in se stessi, non abbattersi alle prime insicurezze, ma ricordarsi chi siamo, gli altri se vorranno troveranno sempre un posto nella nostra vita, ma la nostra vita è come siamo noi non come ci vogliono loro.
    Solo poche pagine per dirvi che tutti siamo speciali, poche pagine per dirvi è arrivata l’ora per coloro che hanno perso la strada di riprendersi la propria vita, poche pagine per dirvi che gli errori si commettano ma se affrontati senza paura diventano basi solide su cui costruire il futuro, poche pagine per dirvi Grazie!

  • Roberta Ammiraglia-88

    Ciao Ezio,

    oggi, mentre stavo andando a curiosare nel sito della M.M., mi sono venute in mente le tue parole. Più o meno erano:le notizie nel sito sono un po’ scarne, e non c’è molto “contatto” con la gente comune.

    Mi è venuto spontaneo fare il collegamento con una delle mie prime pagine del libro, dove dico che ho scritto a mezzo mondo per sapere dove era il Vespucci e se sarebbe stato visitabile. Poi aggiungo che mi era stato detto di rivolgermi direttamente alla Marina Militare. Lì poi dico, più o meno: eh già, perchè non ci ho pensato prima di scrivere ai diretti interessati! Ma mi ero anche pensata: come si fa a “disturbare” i militari? Ad intromettersi nel loro mondo?

    Questo più o meno era il concetto che, senza farci caso, avevo notato ed evidenziato e che corrisponde a quanto da te detto l’altro giorno.
    C’è sempre questo “distacco” tra il mondo militare e quello civile.
    E’ un vero peccato!

    Buon vento!

    Roberta

  • ezio vinciguerra

    Ciao Roberta,
    prendo atto di quello che mi scrivi.
    Qualcuno diceva “aprite le porte a Cristo”, evidentemente non tutti la pensano così ed intanto la primavera tarda ad arrivare.

  • vincenzo

    La più grande emozione, stando imbarcato e solcare le onde dell’immenso mare, è sentire per interfono la <> durante l’ammaina bandiera. Peccato che nei negozi/librerie/edicole non si trova questa bella preghiera.

  • vincenzo

    La più grande emozione, stando imbarcato e solcare le onde dell’immenso mare, è sentire per interfono la Preghiera del marinaio durante l’ammaina bandiera. Peccato che nei negozi/librerie/edicole non si trova questa bella preghiera (originale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *