Attualità,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà

Con gli occhi sbarrati

…la straordinaria storia di Salvatore Crisafulli

Cosa accade nella mente e nella vita di un uomo che un giorno, al suo risveglio, scopre di non poter più muovere nessun muscolo del suo corpo e nemmeno parlare? Quali emozioni e quali pensieri lo tormentano? Questo libro racconta la terribile esperienza vissuta per oltre un anno e mezzo da Salvatore Crisafulli, il trentottenne siciliano che, dopo un incidente stradale, si è ritrovato completamente paralizzato e incapace di comunicare con il mondo esterno, se non con gli occhi. Ritenuto dai medici ormai in stato vegetativo permanente, Salvatore ha in realtà sempre mantenuto un labile contatto con il mondo esterno: “Dicevano che non ero cosciente e che sarei morto. lo capivo tutto e piangevo…”. Solo dopo un anno, osservandone gli occhi, la madre ha capito che Salvatore era cosciente. Ora, con gli occhi Salvatore comunica con il mondo, selezionando le lettere da uno schermo. È nato, così, con la sua diretta testimonianza, un documento che racconta questa drammatica odissea, un caso che ha fatto molto discutere e che continua ad essere seguito dai media e dall’opinione pubblica.

Titolo:Con gli occhi sbarrati. La straordinaria storia di Salvatore Crisafulli
Autore:Pietro Crisafulli  e Tamara Ferrari
Prezzo di copertina € 12,00
Dati: 2006, 165 p., ill.,
Editore:L’airone Editrice Roma (collana Documenti)

14 commenti

  • Alessio Mantelli

    Pancrazio Vinciguerra nato a Castelmona (Me) nel 1960, ma cresciuto vicino a Catania racconta la sua crescita in questa terra meravigliosa che è la Sicilia. Ci fa conoscere le difficoltà di quegli anni, dei pescatori che vivevano e vivono di prodotti del mare e di come negli anni modifica il loro aspetto ma il profumo e il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli non si dimentica mai.
    I disperati clandestini che solcano il mediterraneo alla ricerca di un mondo migliore mettendo la loro stessa vita a rischio. Questo per capire che tutti ricchi, poveri, emigranti pieni di speranze nessuno dovrebbe mai arrendersi davanti a nessuna difficoltà’ che nella vita e nel mare ti possono capitare.

    GRAZIE ANCORA EZIO BEL RACCONTO
    …A PRESTO

  • Capitano Musica

    Capitano Musica

    Grande Ezio. Ho letto il tuo libro. Devo essere sincero con te. Mi hai commosso. Mi sono identificato in tante cose trascorse della tua vita. A parte l’identico anno di nascita tra noi, abbiamo anche quasi lo stesso vissuto da isolani. stesse cose, parrocchie, i duri della scuola ecc ecc. La musica alla fine fa da filo conduttore al tutto. Devo dire che nel raccontare sei avvincente e inchiodi alla lettura immediata di quanto vuoi raccontare. Mi sono appassionato ed incuriosito di volere scoprire in fretta la vita di questo ricciolino. Bravo. Hai fatto proprio bene a raccontare tutto. Anche questo fa parte di quelle persone che dentro hanno arte, vita e si distinguono in qualcosa dalla massa. Ti ringrazio tanto per la preferenza accordatami con questo dono che custodirò gelosamente. Sono certo di avere trovato in te una persona vera in tutto…c’è anche un MP3 che puoi ascoltare e così ti rendi conto come le nostre esistenze alla fine dei conti siano simili. Ciao Ezio. Sei un grande.

  • Pietro Crisafulli

    Grazie mille Caro Ezio, e si il nostro mare di Ognina fantastico. Grazie per la pagina che condivido subito. Un abbraccio ed un saluto da tutti noi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *