Poesie

Per gli amici che mi sono cari

(Gaetano Lo Verme)



Per gli amici che mi sono cari
andrò alle radici di tutte le cose,
camminerò alla ricerca di quel mondo sublime
dove gioia e dolore entrambi nutrono il cuore,
dove chiari scuri vivono inseparabili,
dove il pianto e il sorriso trovano origine.

Per gli amici che mi sono cari,
estrarrò ancora dalla natura l’incanto
nell’ascoltare il mare,
tacerò di fronte a quel ritmo fluttuante.

Rimuoverò con cura gli ostacoli,
rimuoverò i sassi,
sarò torrente fragoroso,
trascinerò via le pietre grosse,
libererò il vostro cuore dalla schiavitù che vi possiede.

Sarò forza persuasiva,
inebriante,
trainante,
diverrò ogni cosa per qualsiasi persona,
sarò un viaggio sempre nelle strade dell’anima.

Per gli amici che mi sono cari,
osserverò il cielo non ancora mutato nella sera,
cercherò di fargli raggiungere da nuovi palpiti
nel linguaggio più semplice
che nella selva spoglia è ritmo silente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *