1 ottobre 1907, radiazione del regio ariete Affondatore

a cura Antonio Cimmino

Il regio ariete corazzato Affondatore fu varato il 3.11.1866 nel cantiere londinese Harrison & Millwall.

Caratteristiche tecniche
– Dislocamento: 4.300 tonnellate
– Dimensioni: 93,99 (ft) x 12,20 x 6,35 metri.
– Propulsione: 1 motrice alternativa alimentata da 8 caldaie; 1 elica.
– Velatura: a goletta di mq. 1.500.
– Velocità max a motore: 12 nodi.

Partecipò alla “Battaglia di Lissa” come nave ammiraglia di Persano.
il 16 agosto 1866 una tempesta l’affondò nella rada di Ancona. Recuperato, negli anni seguenti subì varie modifiche nella propulsione e nell’armamento finché l’1 ottobre 1907 fu radiato e utilizzato come deposito munizioni a Taranto.

(foto collezione Carlo di Nitto per gentile concessione a www.lavocedelmarinaio.com)

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Una risposta a 1 ottobre 1907, radiazione del regio ariete Affondatore

  1. Ezio Dosi dice:

    Ecco vedi Ezio, la Marina mi ha dato tantissime soddisfazioni, io naturalmente altrettante, ma non ho mai avuto la fortuna di fare un periodo di imbarco su di un sommergibile, Senz’altro sarebbe stato meraviglioso. Pazienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *