Il ramo e il tronco

di Salvatore Spoto

Passeggiando verso sera sulla spiaggia di Ostia, dopo una tempesta, la voce ancora rabbiosa del mare sembra portare un lamento intervallato da uno strano chiacchiericcio. E’ il pianto di un ramo e la sommessa voce di un tronco, ormai separati, sbattuti dal mare sulla battigia.
– “Paura…da brividi”, mormora il ramo, “il fiume ci ha trascinati fino a qui e la carezza dell’acqua mi fa rabbrividire…”.
La voce del mare porta anche le parole del tronco:
– “abbiamo lasciato il bosco, con gli animali che giocavano, il sole e la luna che ci regalavano i loro sorrisi affidandoli alle chiome dei nostri fratelli alberi. Qui presto arriverà il sole, ci scalderà e, nelle notti serene, ospiteremo gli innamorati che affideranno al mare sensazioni e sentimenti amorosi e la luna, commossa, calerà su di noi il suo magico scialle fatto da argentea magica polvere carica di gioia, sogni e speranze d’amore”.

Questo articolo è stato pubblicato in Racconti, Recensioni. Permalink.

10 risposte a Il ramo e il tronco

  1. Spoto Salvatore dice:

    Ezio, fratello di mare, grazie!

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Sublime .ebasta

    Grazie Maestro

  3. Carmela Picheca dice:

    Spesso mi fermo a pensare alla mia vita…
    Ripenso alle scelte sbagliate, agli errori, ai rimpianti e mi accorgo che mi mancano tante cose.
    Lo sò che infondo c’è sempre chi sta peggio di me, ma ogni volta che scende una lacrima, è come una spina che mi ricorda che sto ancora soffrendo! !!!!!!!

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Carmela Picheca tutto ok?
    Fregatene, vai avanti, pensa a te stessa e alla tua salute.
    Un abbraccio

  5. Carmela Picheca dice:

    Ce la metto tutta…Grazie Ezio….

  6. EZIO VINCIGUERRA dice:

    sono più sereno adesso 🙂

  7. Angela Guida dice:

    Fidatevi dei vostri sogni, perchè in essi è nascosto il passaggio verso l’eternità.

    K. Gibran

  8. Angela Guida dice:

    “Il canto del mare termina sulla riva o nei cuori di chi l’ascolta?”♥

    Kahlil Gibran

  9. Angela Guida dice:

    “Ogni onda sa di essere il mare. Ciò che la disfa non la disturba, perchè ciò che la infrange, la ricrea.”

    L. Tse♥

  10. Giuseppe Andreano dice:

    “Le porte si aprono a volte dove meno te lo aspetti e dove non lo avresti ritenuto possibile.” – Simona Barè Neighbors –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *