Le drakkar

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Le drakkar erano le navi dei Vichinghi.
I Vichinghi erano un popolo nomade e guerriero, conosciuti già verso la fine dell’VIII sec. per le loro aggressive emigrazioni.
Le imbarcazioni che possedevano, le drakkar, permettevano loro di muoversi con molta destrezza. Essi disponevano di una tecnica marinara superiore a molti altri popoli, sia nella costruzione delle loro navi, sia nella capacità di orientarsi, tanto da essere in grado di effettuare lunghe traversate.
Le drakkar, battelli dalle caratteristiche prue, lunghe all’incirca 25 metri, erano in grado di trasportare fino a cento uomini. Prive di ponte, avevano un pescaggio ridotto che consentiva di essere utilizzate anche nei fiumi dalle acque poco profonde.
Grazie alle loro drakkar, i Vichinghi raggiunsero, primi nella storia, le coste del Brasile.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Navi, Racconti, Storia. Permalink.

5 risposte a Le drakkar

  1. Antonio D'Auria dice:

    Grazie Ezio!!
    Apprezzo particolarmente il tuo blog sempre carico di ottimismo ed energia vitale… Ciao Antonio

  2. Francesco La Croce dice:

    Ciao Ezio , grazie a te e ai tuoi collaboratori per questo meraviglioso sito.
    Marinaio anche io, ma ho navigato solo x il periodo militare, anche se mi sarebbe piaciuto farlo , infatti son diplomato nautico ma avendo un negozio di famiglia , mi sono “imbarcato ” nel commercio 🙂
    Già da queste poche righe, noto che ci sono molte affinità e quindi felicissimo di approfondire :)) Concordo al 100% sul tuo profilo e su quello che fai

    P.s. e infine un grazie a Mary ( donna meravigliosa ) che ci ha dato questa opportunità.
    A presto Ezio ;))

  3. Mi Manchi dice:

    La “voce del marinaio” bellissimo il tuo blog! complimenti e grazie a te by mi manchi

  4. ezio vinciguerra dice:

    Grazie a te carissima e alla tua bella prosa

  5. Giuseppe Sciuto dice:

    e’ sempre un piacere leggere i suoi articoli..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *