Amico è

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Nel percorso della nostra vita talvolta si è costretti a dover affrontare  momenti che hanno la parvenza di essere tristi quando una persona a noi cara sembra allontanarsi.
“Amico” è qualcosa di solito riservato a quelle persone a cui  piace interagire con il prossimo e chi ha avuto l’onore ed il piacere di conoscermi sa che per me è un cardine della mia filosofia di vita come del resto per altre persone di buona volontà.
Questa predisposizione a relazionarci e confrontarci con gli altri, anche se più volte è celata dai limiti del nostro carattere, può suscitare talvolta antipatie ed invidia.
Utilizzare al meglio i mezzi di comunicazione, per primo la parola e quindi il dialogo interpersonale per una maggiore e giusta visibilità e per la logica conseguenza di una “rispettabilità” da parte del cosiddetto “mondo civile”, contribuisce nel Sociale, specie il nostro, di stare bene e fare stare bene, senza mai chiedere nulla in cambio.
La voglia di ben figurare come membro della grande famiglia della società civile, si può e si deve perseguire specialmente durante il colloquio diretto e al buon esempio che si da e ma i si deve pretendere di ricevere.
Amico è questo.

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Racconti, Sociale e Solidarietà, Un mare di amici. Permalink.

8 risposte a Amico è

  1. Cittadelmontepressonline dice:

    Grazie mille, Ezio!
    Estenderò l’articolo a tutti i redattori.
    Un abbraccio

  2. Vincenzo Barca dice:

    aspetto tue notizie! un abbraccio

  3. Roberto Casareale dice:

    Ezio che caro sei, sono i più bei aversi che io possa ricevere! ti voglio bene. ti mando un abbraccio affettuosissimo.. mi hanno fatto felice anche i tuoi auguri, credimi!!!! un grazie dal profondo del mio cuore.

  4. Pippo Muffari dice:

    Ezio: mi piace veramente il tuo commento. Del passato che non é un ricordo ed é sempre vivo in me. Mi ero fermato a 50 anni. Dio, che é Grande, assieme ai medici del San Raffaele mi stanno permettendo, a distanza di 11 anni, di risponderti. Grazie per l’augurio che mi auguro anch’io che continui per molto tempo. Ciao.

  5. Ezio Pancrazio Vinciguerra dice:

    🙂
    … e continuerai ancora perché il tuo cuore è grande come il nostro mare di Sicilia.
    Ti abbraccio e ti stringo fortissimamente al cuore carissimo Pippo

  6. Luca Cavatorti dice:

    lusingato sono io di aver ricevuto la tua proposta d’amicizia, anche se non sono d’accordo sul fatto che tu sia “petulante”….ti ricordo come una brava persona ed un Signor Sottufficiale. Alla fine del 2010 sono stato posto in congedo per riforma anche se, tutto sommato, non mi è dispiaciuto più di tanto……non per il Comando dove mi trovavo ma i “giochini” dell’amministrazione centrale mi avevano nauseato non poco e quando non puoi contrastare il “sistema” o ti adegui, soccombendo con la tua dignità, oppure ti assumi l’onere delle tue scelte come quella di andarmene….che poi via del tutto non è mai! Mi è rimasta l’amicizia e la stima di colleghi che hanno saputo conoscermi ed apprezzarmi e che non è poco in questa giungla….eheheheh è vero una volta marinai, marinai per sempre! A rileggerci a presto!

  7. Luca Cavatorti dice:

    🙂
    Luca come si dice “mal comune mezzo gaudio”.
    Ma che fai anche tu leggi nel pensiero?
    Hai ragione quando affermi ..che poi via del tutto non è mai!
    Anche a me è rimasta l’amicizia e la stima di colleghi che hanno saputo conoscermi ed apprezzarmi e che non è poco in questa giungla….eheheheh è vero una volta marinai, marinai per sempre!
    Quindi mi conforta sapere che non sono / siamo soli. Noi ci abbiamo creduto e continuiamo a crederci. Ti invio due miei articoli scritti in tempi non sospetti e ti abbraccio e stringo fortissimamente al cuore. Ezio

    http://www.lavocedelmarinaio.com/2010/04/gli-illuminati-di-niente/

    http://www.lavocedelmarinaio.com/2011/01/1861-2011/

  8. Mariotti Bruno dice:

    Ciao Ezio….eccomi….marinaio del corso 70 MN arrivato al grado di luogotenente, e dopo 42 anni sono andato in pensione, penso meritata dopo 20 anni di navigazione su navi obsolete. CIAO CIAO A RISENTIRCI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *