L’indignazione

di Gabriella Fogli

L’indignazione può dare una sensazione di grandezza. Ma è una grandezza colma di sofferenza. Il fuoco e il fumo svaniscono e noi vediamo il danno causato dalla parola e dall’azione senza freno. Gli altri sono rimasti feriti e noi lasciati soli a sopportare il rimpianto e il rimorso. Starsene sdraiati al sole può essere piacevole; i dolci e i dessert possono essere invitanti ma l’apparenza dissimula la loro realtà. Il fatto che sembrino buoni non li rende buoni. L’impeto di rabbia sembra energizzante ma quell’energia ha un costo. Nel seguirla accumuliamo debiti. Possiamo pensare di aver ragione nel prendere posizione ma l’errore sta nel come la teniamo. Se siamo seri nel voler essere liberi dalla sofferenza desidereremo essere consapevoli anche della più sottile intenzione di fare del male.

Questo articolo è stato pubblicato in Racconti, Sociale e Solidarietà. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *