Che cos'è la Marina Militare?,  Curiosità,  Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

15.12.1883, varo della regia nave Bausan

di Antonio Cimmino, Carlo Di Nitto e Andrea Tirondola

Il regio ariete torpediniere Giovanni Bausan, fu varato il 15 dicembre 1883 nei cantieri navali inglesi di William Armstrong, Whitworth & Co., Elswick and Walker in Tyne.

regio ariete torpediniere Bausan - www.lavocedelmarinaio.com

Le sue caratteristiche tecniche erano le seguenti:
– Dislocamento: 3.277 tonnellate;
– Dimensioni: Lunghezza 89,32 metri x 12,85 larghezza x 5,98 immersione;
– Motore: 4 caldaie, a macchina alternativa a duplice espansione; potenza 6.470 hip; 2 eliche.
– Velocità: 17,4, nodi;
– Armamento: 2 cannoni da 254/30 mm; 6 cannoni da 152/32 mm; 4 cannoni a tiro rapido da 57/40 mm; 2 cannoncini da 37/20 mm;
– Equipaggio: 259 uomini.
Fu radiato dal naviglio da guerra il 1° gennaio 1920.

regio incrociatore Bausan

Incendio a borso della regia nave Bausan
di Carlo Di Nitto

GIUGNO/LUGLIO 1897 – RICORDO DI CINQUE SCONOSCIUTI MARINAI DEL REGIO ARIETE TORPEDINIERE “BAUSAN”.

S.O.S. RICHIESTA NOTIZIE 

Sfogliando le pagine di un sito d’aste online ho trovato questa immagine. Si riferisce alla copertina di una rivista risalente al mese di luglio 1897; riporta la notizia che cinque Marinai fuochisti sono deceduti sulla regia nave “Bausan” per lo scoppio di una valvola in locale caldaie.
L’ariete torpediniere “Bausan” è legato alla città di Gaeta, oltre che per il nome di un illustre concittadino, anche dal fatto che la città donò all’unità la Bandiera di Combattimento.
Conoscendo l’infernale ambiente del locale caldaie a carbone di una nave umbertina di fine ‘800, gli sfortunati devono aver fatto una fine atroce.

Solo un’accurata ricerca d’archivio potrebbe portare a conoscere i nomi di questi sconosciuti eroici Marinai, vittime del dovere.
Per ora desidero ricordarli agli Amici, ricorrendone questo mese il 118° anniversario della scomparsa. Che riposino in pace: i fratelli Marinai non dimenticano.

Aggiornamenti
Per quanto mi consta, il sinistro avvenne il 28 giugno 1879 nel porto cretese della Canea, mentre il “Bausan” si apprestava a partire per Suda, nell’ambito della missione internazionale agli ordini dell’ammiraglio Canevaro.
Scoppiò una cassetta della valvola d’immissione del vapore (caldaia prodiera di sinistra).
Perirono i fuochisti Andrea Mongraviti, Giuseppe Lorusso, Mosè Maresca, Gaetano Laragione e Salvatore Scotti. (Andrea Tirondola).

Il Comandante gaetano Giovanni Bausan viene decorato dal Re Gioacchino Murat dopo averle sonoramente suonate agli inglesi nel Canale di Procida: (particolare di un dipinto conservato nella Reggia di Caserta).

Un bel pezzo della mia collezione: il nastro del berretto della Regia Nave Bausan (Carlo Di Nitto).

Dello stesso argomento sul blog
https://www.lavocedelmarinaio.com/2015/07/5-7-1889-collisione-tra-le-regie-navi-folgore-e-giovanni-bausan/
https://www.lavocedelmarinaio.com/2011/05/regio-torpediniere-giovanni-bausan/

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *