Attualità,  Che cos'è la Marina Militare?,  Marinai,  Navi,  Recensioni,  Sociale e Solidarietà,  Storia

I Tarantini non dimenticano “la Notte di Taranto”

di Claudio53

…riceviamo e con infinito orgoglio pubblichiamo.

I partecipanti al convegno

Mercoledì 12 novembre 2014, come ogni anno, il “Comitato per la qualità della vita” di Taranto, Presidente il professor Carmine Carlucci,  ha coinvolto le autorità e le scuole cittadine organizzando una conferenza sulla “Notte di Taranto”, che da 11 anni viene ricordata anche insieme al tragico evento di Nasiriyah.
Taranto - Cippo in ricordo delle vittime di NassiriyaErano presenti alla manifestazione il vice Sindaco della città signor Lucio Lonoce ed i relatori sono stati l’Ammiraglio di Divisione (aus) Claudio Confessore, per entrambi gli eventi, e lo storico locale professor Antonio Fornaro che ha illustrato come si viveva a Taranto in quel periodo e come reagì la città dopo il bombardamento.
La manifestazione si è svolta presso l’aula magna dell’Istituto Tecnico Industriale Pacinotti di Taranto il cui Dirigente Scolastico (per i nostalgici “Preside”) Franco Terzulli si è sempre mostrato molto sensibile nel mettere a disposizione le proprie strutture per lo svolgimento di queste manifestazioni.
Swordfish a TarantoLa relazione dell’Ammiraglio Confessore conteneva numerose novità ricavate dall’archivio storico della Marina Militare, inoltre, sono state proiettati vecchi filmati della RAI e della BBC per la ricostruzione dell’evento ed in cui i protagonisti inglesi che effettuarono l’attacco hanno spiegato nei dettagli l’operazione “Judgement”.
Sull’intera operazione e sulle reali valutazioni operative dei danni, non solo alle navi ma anche alla città di Taranto, e sul numero dei caduti sono state fatte chiare precisazioni, che scaturiscono dalla consultazione dei documenti conservati nell’Archivio Storico della Marina Militare e dall’Albo d’Oro di ONORCADUTI, ed in parte contraddicono o chiariscono quanto riportato sino ad ora in numerosi testi. Quale ultima curiosità è stato altresì mostrato un gioco sulla notte di Taranto.
Prima dell’inizio della manifestazione, l’Amministrazione Comunale di Taranto ha collocato in via Caduti di Nasiriyah, nei pressi dell’Istituto Pacinotti, un cippo in ricordo delle nostre vittime del vile attentato.
A conclusione dell’evento, una studentessa ha letto il giuramento che gli uomini e le donne con le stellette di “Antica Babilonia” hanno dedicato alla memoria dei caduti.
Sono stati momenti di intensa commozione.

Noi ve lo giuriamo

32 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *