Michele Capasso e la nave Attilio Defennu

di Antonio Cimmino

BANCA DELLA MEMORIA PER NON DIMENTICARE MAI

Antonio Cimmino per www.lavocedelmarinaio.comMichele Capasso, Sottocapo Cannoniere, matricola 99076, nato a Somma Vesuviana (Napoli) il  26.9.1919. Naufrago della nave Attilio Defennu, decorato con Croce di Guerra al Valor Militare.
La nave requisita dalla regia Marina e trasformata in incrociatore ausiliario era armata di 2 cannoni da 102/45 mm; 1 da 76/40 mm; 6 mitragliere a.a. da 13,2 e ferrogulde per trasporto e posa di 80 mine.
Il 24.11.1941 sulla rotta Patrasso Brindisi venne colpita da uno dei quattro siluri lanciati dal sommergibile inglese Thasher a 1,3 miglia da Brindisi.
L’equipaggio abbandonò la nave ed i feriti vennero raccolti dal regio cacciatorpediniere Strale, mentre gli altri furono rispediti a bordo per tentare di salvare l’unità che tardava ad affondare. Inutili furono i tentativi e la nave si inabissò, abbandonata dall’equipaggio, nelle acque di San Cataldo, in posizione 40°30’ Nord e 18°15’ Est.

26.9.1919 Michele Capasso e nave Defennu - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

4 risposte a Michele Capasso e la nave Attilio Defennu

  1. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Banca della memoria per non dimenticare anche la marineria mercantile che in quel periodo pagò un prezzo altissimo. Riposa in pace

  2. Michele Di Liberto dice:

    R.I.P.

  3. Virginia Federico dice:

    R.I.P. ….Michele

  4. Pino Filippini dice:

    R.P.I

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *