30.9.1940, Luigi Longobardi marinaio del regio sommergibile Gondar

di Antonio Cimmino

BANCA DELLA MEMORIA PER NON DIMENTICARE MAI.

Marinaio Luigi Longobardi (www.lavocedelmarinaio.com) copia

Elettricista imbarcato sul regio sommergibile Gondar, attaccato con bombe di profondità da tre navi ed un aereo avversari per dodici ore consecutiva, si prodigava instancabilmente nell’espletare, con bravura e decisione, i compiti affidatigli. Determinatesi la necessità di emergere ed autoaffondare il sommergibile ormai reso inoperante dalle esplosione delle bombe, dava prova di eccezionale coraggio e profondo senso del dovere, restando al proprio posto di manovra fino alle estreme possibilità onde contribuire alla salvezza del’unità.
Lanciatosi in mare negli ultimi istanti, restava investito dallo scoppio di bombe lanciate da aereo ed immolava la giocane vita per un estremo ideale di Patria che lo aveva trattenuto sulla sua nave oltre il dovere.
Mediterraneo Orientale, 30 settembre 1940

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *