Recensioni,  Storia

28 luglio 1914, cent’anni fa …a Gaeta

di Carlo Di Nitto (Presidente gruppo A.N.M.I. Gaeta)

Carlo Di Nitto per www.lavocedelmarinaio.comEra il 28 luglio di cento anni fa, l’Austria dichiarava guerra alla Serbia ed iniziava quella che sarebbe diventata la Prima Guerra Mondiale.
L’Italia, non ancora coinvolta in maniera diretta, prudentemente approntava le prime misure e concentrava la propria flotta a Gaeta.

La Stampa del 29.7.1914 (f.p.g.c. Carlo Di Nitto)

La trascrizione integrale dell’articolo apparso su LA STAMPA del 29 luglio 1914
“IL CONCENTRAMENTO DELLA NOSTRA FLOTTA A GAETA
(Roma, 28 sera)

La IV Divisione della seconda squadra, al comando del contrammiraglio Cagni e composta dalle navi «Pisa», «San Giorgio», «Amalfi», «Marsala», unitamente alla squadriglia dei cacciatorpediniere «Artigliere», «Bersagliere», «Granatiere», «Ostro», lascierà domani la rada di Spezia diretta a Gaeta, dove avrà luogo la concentrazione delle forze navali riunite della prima e seconda squadra.
Telegraficamente sono stati richiamati dalla licenza gli ufficiali ed i sottufficiali e marinai.
Le navi che si trovano nella rada di Spezia stanno ultimando i rifornimenti, avendo ricevuto l’ordine di tenersi pronte per partire in completo assetto.
Corre pure insistente la voce, che vi trasmettiamo a puro titolo di cronaca, che siano giunti qui ordini di armare anche due navi ospedale.”

L’Italia sarebbe entrata in guerra contro gli Imperi Centrali dieci mesi dopo, soltanto il 24 maggio 1915.

28.7.1914 concentramento delle forze navali a Gaeta (f.p.g.c. Carlo Di Nitto)

15 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *