Attualità,  Emigrante di poppa,  Recensioni,  Un mare di amici

Emigrante di poppa, attore di teatro

di Franco Colaiemma

Franco Colaiemma per www.lavocedelmarinaio.comCiao Ezio, l’averti come amico ha proprio lo scopo di una tua frase che ho estrapolato dal tuo bellissimo libro “Emigrante di poppa” e più esattamente: “Per un mondo migliore bisogna necessariamente consolidare l’amicizia”. Per me è un vero onore vantarmi della tua amicizia, e non è un <tanto per dire>.
Ezio carissimo ho avuto modo di apprezzarti specialmente quando parli del nostro mondo di artigiani del teatro facendomi commuovere quando citi l’episodio di Franchi e Ingrassia e dei “pupari siciliani”. Non sono gran che come “percepitore” ma  mi sono fidato del mio istinto, ed ho capito subito che persona sei. L’ho intuito da come sei vicino a Gianni Bella e da quel poco tempo passato insieme.
Carissimo Ezio, non ho parole sufficienti e gratificanti per ringraziarti di questo scorcio di Sicilia! La dedica, poi, non ne parliamo! Conserverò con particolare cura e gelosia il tuo manoscritto e che la buona sorte ti sia sempre vicino per farti  realizzar ed assaporare tutti i tuoi sogni di un emigrante di poppa! Non vedo l’ora che tu ci omaggi della tua presenza durante un mio spettacolo e per questo ti terrò informato. Un caloroso abbraccio, tuo Franco.

Franco Colaiemma in uno spettacolo a Sala Consilina

P.s. Ti credo eccome che mi vuoi bene: l’animo nobile si percepisce subito e noi, nobili, lo percepiamo!

Emigrante di Poppa (Ezio Vinciguerra) www.lavocedelmarinaio.com

Titolo: Emigrante di poppa;
Autore: Ezio Vinciguerra;
Romanzo Breve
ISBN 978-88-96028-50-6
Prezzo: € 3,00 + € 2,00 di spedizione
In vendita presso:
www.lavocedelmarinaio.com
su internet digitando il titolo del libro

42 commenti

  • Nc Ima Ges

    Grazie fratuzzu, ormai si vive solo alla giornata, e si deve vivere con la voglia di vivere e non di sopravvivere
    N’accucciata fotti fotti

  • Sara Bortoletti

    Spero di conoscerti presto, anche se tramite mio marito è come se ci conoscessimo da una vita!

  • Matilde Mattei

    Ciao e grazie caro Ezio, ti auguro una splendida giornata!
    P.s. Franco ha detto le cose che pensiamo anche noi della compagnia!

  • Ileana Bonanomi

    grazie pancrazio ezio vorrei.
    Ho letto il libro… e pensare positivo al futuro e avere un lavoro ma qui mi sa che è sempre più difficile

    sarebbe un gran bel regalo di emigrante di poppa!

  • Carlo Gaetani

    Ancora grazie Ezio per il tuo libro!! Mio padre avrebbe compiuto 86 anni domani sarebbe il suo compleanno mi manca come manca a te, come lo hai descritto sul tuo libro.

  • Michele Santucci

    Scusa il ritardo mi collego poco.
    Colgo l’opportunità per sottolineare che non si deve vivere di ricordi e questo lo hai magistralmente raccontato sia tu nel libro che Franco Colaiemma in questa bella recensione. Ciao Michele

  • SUSANNA GALLOZZI

    Grazie mille caro EZIO sei sempre carino e gentile. IN BOCCA AL LUPO PER TUTTO E PER IL LIBRO.
    Ti ricordiamo tutti in mensa… un abbraccio!!!!

  • Giuliano Giordani

    Grazie Mille Capo, ancora non ho letto tutto il tuo libro fino alla fine ma penso di avere compreso benissimo le parole del “puparo ciculo” Franco Colaiemma…
    Un abbraccio

  • Gianni Bella

    Ciao Ezio grazie. Ricevere messaggi come il tuo fortificano lo spirito, l’anima e come giustamente afferma l’amico Franco assaporano l’infinito. Un abbraccio solidale. G.

  • Andrea Acunzo

    Mi piacerebbe essere li’ e stringervi tutti. Una bella immersione nel mare di Ognina e poi…

  • Carmela Picheca

    Continuo a vivere come ormai da molti anni vivo, ardentemente introversa ma furiosamente dedita allo sforzo di essere nel mondo…..complimenti Ezio

  • EZIO VINCIGUERRA

    hahhahaha 🙂 sei finemente ironica Carmela. Complimenti a te e un ringraziamento agli amici che stanno commentando

  • EZIO VINCIGUERRA

    Carmela carissima, io penso che sia tu che il sottoscritto, e tanti altri amici marinai e pescatori (…anche i pazzi) siamo solo una parte infinitesimale di quell’insostenibile leggerezza dell’essere kunderiana che: respiriamo solamente una scarsità di elementi, fine a se stessi, immersi in quei fluidi magnetici ed elettromagnetici, e che non siamo altro che “particelle di Dio”… o no? O forse il grappino mi ha dato alla testa? W I SOGNATORI COME NOI

  • Ornella Aimone

    e ci sei nel mondo…si vede che, come tutti, ogni tanto hai bisogno di rinchiuderti nel tuo guscio, per non farti ferire. Bravo Ezio

  • EZIO VINCIGUERRA

    Amici carissimi, nel ringraziare l’attore Franco Colaiemma per le belle parole che mi ha dedicato, mi preme sottolineare che ricevere emozioni forti come questa testimonianza non ha prezzo, semplicemente perché l’emozione non ha voce…
    Chi ha letto il libro comprenderà ancora di più.

  • Carlo De Nitto

    All’Opera dei Pupi sono legati bellissimi ricordi della mia fanciullezza. Un teatrino ambulante veniva a Gaeta e mio nonno mi portava immancabilmente a vedere gli spettacoli. Orlando, Rinaldo, Gano il traditore (che chiamavamo “Cane”), l’affascinante Angelica ……

  • Franco Colaiemma

    Il saperti tra i miei amici più sinceri e vicini è per me conforto ed orgoglio ..!!.. Grazie prezioso amico mio … Un sincero abbraccio … Ciao

  • Alfredo Carulli

    Ciao Ezio,
    È’ un piacere poter navigare con te….. Bentrovato anche su FB! Un abbraccio, Alfredo

  • Giuseppe Sciuto

    Ciao Ezio

    noi viviamo il presente

    e che con le belle persone come te

    e’ bello vivere adesso

    patria e onore

    un abbraccio e sempre grazie

  • Susanna Turillazzi

    Ti ringrazio infinitamente sia per quello che fai sul web che per il tuo libro che ho letto d’un fiato e mi ha commosso!

  • Alessandra Gaziani

    sempre parole molto toccanti, grazie ezio
    confermo che in mensa abbiamo nostalgia di te emigrante di poppa

  • Alessandro Passi

    Grazie infinite di cuore Ezio per l’emozione che ci hai fatto provare e lo dico senza doppi fini. Congratulazioni. A quando il seguito?

  • Lidia Bellavia

    Confermo quello che ha detto Franco. Quella pagina dedicata ai pupi siciliani mi ha commosso.
    Grazie Ezio, caro amico

  • Riccardo Vinci

    Ciao Pancrazio, mi fa sempre piacere leggere e rileggere il tuo libro e ti ringrazio di cuore da amico, collega, siciliano e catanese … e seguirò i tuoi consigli.
    un affettuoso abbraccio e fatti vedere più spesso in Sicilia

  • Antonio Maria Dei Geraci

    Mio Fratelloooo tanti auguri per il prossimo libro Ti voglio bene e ti aspetto sempre. Un abbraccio.

  • Antonio Maria Dei Geraci

    Ciao a tutti i siculi ionici…come scendo preferisco trascorrere più ore con voi e Penso che a fine aprile inizi maggio sarò giù per una serata teatro.
    P.s. chi c’è c’è …e se decidi di fare un giro a Roma e dintorni chiamatemi
    Pubblicherò sul blog l’evento

  • Lea Putignani

    grazie ezio, scusami del ritardo, ma non avevo internet…..grazie ancora per il libro che hai scritto delle parole bellissime sulla dedica ,ciao un abbracio con affetto….

  • Mauro Morelli

    caro ezio grazie per le emozioni e come hai detto tu è sempre un piacere ricevere emigranti amici speciali.

  • Gennaro Panariello

    grazie del pensiero sei sempre un caro amico ed uno splendido scrittore il tuo pensiero mi ha commosso….buona vita….ciaoooooo…

  • Adriana Tomaselli

    Carissimo Pancrazio “Ezio”, hai ragione, è inutile sprecare tempo ed energie a rimpiangere il tempo che fu, meglio pensare al domani, ma soprattutto all’oggi e cercare di renderlo, se non proprio perfetto, almeno accettabile! ti ringrazio tantissimo per il libro che ho letteralmente divorato!
    Un abbraccio

  • Casimiro Frangella

    Grazie di cuore per i tuoi articoli sempre speciali. Il libro l’ho letto certamente: è la storia di ognuno di noi, marinai, che con la scelta di un tempo ha provato a dare un significato alla propria vita. Grazie Ezio, e al prossimo libro…

  • Maria Centorbi

    Anche della mia infanzia….mia madre ne aveva una serie a casa e guai a ritornare da Catania senza prima comprarne uno…..bei tempi

  • EZIO VINCIGUERRA

    Ciao Maria Centorbi sono certissimo che la tua mamma e una emigrante di poppa (la poppa è la parte di dietro della nave ed è quella dove si mettono gli emigranti che hanno la Sicilia nel cuore quando il traghetto lascia Messina)…

  • Sicilia Mistica

    La tua penna è magica: leggo il tuo libro e sento dentro di me sensazioni ed emozioni profonde per quello che scrivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *