Attualità,  Racconti

Ti amo Italia, mamma umiliata

di Lidia Bellavia

Ti amo Italia, “mamma” umiliata, dissacrata, offesa, abusata, da chi ha dimenticato di essere tuo figlio”. Chiedi:
“Dove sono i miei sogni? I miei figli? I fratelli e ti chiedi ancora: chi è Caino e chi Abele? Ricordo che la spiga voleva silenzio per maturare e l’uomo raccoglieva splendide spighe mature. L’uomo siede alla mensa serale e vede una stella che brilla ancora, da secoli, è la Fede, … speranza e impara ancora ad apprendere il silenzio.
La luna adesso manda solo brandelli di luce, pallidi come la morte. Non canta l’allodola felice che annuncia il nuovo giorno che invece tristemente annuncia l’addio di chi ha preferito la morte, l’Eternità che consente di sognare ancora che l’uomo non sarà per sempre coperto da una polvere di ricordi felici”.

15 commenti

  • EZIO VINCIGUERRA

    ‎:-) Buongiorno Lidia ben imbarcata.
    Trovo il tuo articolo, e soprattutto le tue parole, di un’attualità sconvolgente che impressionano, come una pellicola fotografica, questo momento diciamo di italica sofferenza. Forse è solo un brutto sogno quello che stiamo vivendo…

  • Lidia Bellavia

    Grazie Ezio, molto bello ciò che dici!
    Si, ritengo che stiamo vivendo “un incubo” dal quale vorremo svegliarci ed io, come tanti continuiamo a sperarlo”! Grazie ancora ,buona serena giornata”!

  • Giovanni Benincasa

    È un incubo che viene da lontano, nel tempo, ed è dovuto a chi deputato ci avrebbe dovuto e dovrebbe oggi guidarci con onestà d’intenti. Forse una sorta di medicina per verificare le capacità di coloro che voglio sedersi sugli scranni del Parlamento Italiano ci sarebbe e l’ho scovato su un periodico di cruciverba: i candidati alle elezioni nelle Nuove Ebridi (ora Vanuatu) venivano bastonati dalgli elettori, che assegnavano la carica a colui che meglio sopportava il dolore. – Saluti a voi e a tutto il gruppo.

  • EZIO VINCIGUERRA

    Carissimo Giovanni Benincasa come non condividere il tuo pensiero che è anche il mio. Un carissimo saluto anche a te.

  • Lidia Bellavia

    Grazie Elio, ho visto il tuo Blol, bellissimo complimenti e grazie ancora per avermi aggiunto”! Buona giornata caro amico”!

  • EZIO VINCIGUERRA

    Carissima, pregiatissima e preziosissima Lidia Bellavia, sono io che devo ringraziarti. Ho letto buona parte delle tue note. Complimenti sinceri. Da dove nasce tutto tutto questo amore per la vita, proprio come Lui ci ha donato? Io penso di saperlo … c’è tanto mare in te, quello profondo e trasparente che nessuno mai, nessuno potrà mai inquinarci.

  • Carlo Lovera

    Strane situazioni che da un po’ di tempo a questa parte si verificano,specialmente in soggetti giovani

  • Gianni Marras

    Continueremo a navigare col vento in poppa: Marinai una volta marinai per sempre. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *