23.12.1885, varo ariete torpediniere Dogali

di Antonio Cimmino

antonio-cimmino-per-www-lavocedelmarinaio-com_1L’ariete torpediniere Dogali fu varato il 23.12.1885 dai cantieri inglesi Armstrong, Elwick, Newcastle. Già in costruzione per la Marina greca con il nome di “Salamina”, fu comprato dalla Regia Marina che inizialmente gli assegnò il nome di “Angelo Emo”, poi tramutato in Dogali. Operò essenzialmente all’estero, sia in Africa che nell’America Latina.
Il 16 agosto del 1906 fu venduto all’Uruguay che lo ribattezzò “24 de Agosto” e, nel 1910, “Montevideo”.
Fu la prima unità ad avere il motore a triplice espansione.
Disponeva di compartimentazione di tipo cellulare che assicurava buone possibilità di galleggiamento anche in caso di perforazione con cannonate allo scafo e sotto il ponte corazzato.

regia-nave-dogali-www-lavocedelmarinaio-com

Caratteristiche tecniche
Dislocamento: 2.200 tonnellate.
Dimensioni: metri 76,20 x 11,30 x 4,50.
Apparato motore: 4 caldaie, 2 motrici alternative, 2 eliche.
Velocità: 19,5,nodi.
Artiglieria: 6 cannoni da 152 mm, 9 da 57 mm, 2 da 37 mm, 6 mitraglie Gatling, 4 tubi lanciasiluri da 356 mm.
Equipaggio 224 – 245 uomini.

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *