Fino al 31.7.2015 a Porto Santo Stefano omaggio a nave Vespucci

a cura Roberta – Ammiraglia88
www.ammiraglia88.it
www.mondovespucci.com

Omaggio alla nave più bella del mondo nell’arte, nella letteratura e nel collezionismo.

Scafo nave Amerigo Vespucci
La nave scuola Amerigo Vespucci, il veliero più ammirato ed anche invidiato dell’intero globo, è in sosta lavori nella darsena dell’Arsenale di La Spezia dal 24 ottobre 2013, per un generale ammodernamento dell’unità. La nave più bella del mondo anche questa estate non solcherà i mari perché i lavori dureranno ancora, per ritornare ad essere la “regina” con il suo fascino antico ma all’avanguardia.
In attesa di poterla ammirare quanto prima, la galleria ARTEMARE di Porto Santo Stefano, in corso Umberto 75 77 tel. 0564 810336, fino a venerdì 31 luglio 2015 la ricorda con l’esposizione “Omaggio alla nave più bella del mondo l’Amerigo Vespucci nell’arte, nella letteratura e nel collezionismo” che vede in mostra quadri, stampe, modelli, oggetti e libri che sono stati realizzati lungo i suoi quasi 85 anni di vita da famosi artisti, maison di moda, marchi famosi e case editrici.
Daniele Busetto per www.lavocedelmarinaio.comL’Amerigo Vespucci, simbolo indiscusso della storia e delle tradizioni della nostra Marina, è proiettata verso il futuro per continuare nell’importante ruolo di nave scuola e presto tornerà a solcare le acque in tutto il suo splendore per la gioia dei visitatori di tutto il mondo.
Organizzatore della mostra è Daniele Busetto www.danielebusetto.it, comandante della Marina in congedo. Laureato in diritto internazionale, scrive di arte e cultura di mare da più di trent’anni, ha ricevuto i premi Anzio – Gente di mare e quello giornalistico letterario Carlo Marincovich per la cultura del mare. E’ stato imbarcato sull’Amerigo Vespucci per quasi due anni.
L’esposizione è aperta tutti i giorni con orario 10 – 13 e 16 – 20 fino a venerdì 31 luglio 2015, entrata libera.

Scheda
quadro nave Amerigo VespcciNel 1962 la nave scuola Amerigo Vespucci incrociò nel Mediterraneo la portaerei americana USS Independence. L’unità americana lampeggiò il classico «Chi siete», a cui seguì la risposta «Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana». Immediata la replica «Siete la più bella nave del mondo». Una fama che la storica imbarcazione si era conquistata fin dal suo varo il 22 febbraio 1931.
Magistrale esempio di legame dell’antico con il moderno la nave scuola Amerigo Vespucci è stata richiesta come testimonial da molte aziende famose, ma solo ad alcune di esse l’unità si è voluta concedere per la realizzazione di articoli prestigiosi che riproducono la sua immagine. Tali creazioni artistiche e oggetti sono divenuti motivo di collezionismo in Italia e all’estero, passione che può essere senz’altro definita “Vespuccimania”. Tanti sono i libri che raccontano la sua storia, molti di questi introvabili perché antichi e rari. Ma se sono state scritte migliaia di pagine su di Lei l’Amerigo Vespucci è stata ricordata nel corso di questi anni anche da tanti pittori marinisti con il loro linguaggio artistico. In forte crescita anche le quotazioni del crest della nave, uno degli oggetti cult del collezionismo navale, diversificato nella sua realizzazione dai diversi Comandi di bordo che si sono succeduti nel tempo. Cravatte e foulard sono per il collezionismo raffinato. La Zippo, celebre fabbrica americana di accendini, ha dedicato diverse produzioni al Vespucci, le più ricercate sono quelle realizzate solo per l’equipaggio dell’unità. Nell’antico hobby del modellismo navale il Vespucci figura tra le costruzioni più richieste del mercato.

Dipinto nave Amerigo Vespucci - foto da internet - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia, Velieri. Permalink.

Una risposta a Fino al 31.7.2015 a Porto Santo Stefano omaggio a nave Vespucci

  1. Gabriele Giorni dice:

    Buona estate……………………. un saluto!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *