16.4.1941, Espedito Giuseppe Fantasia, Tenente del genio navale

a cura di Carlo Di Nitto (Presidente A.N.M.I. Gaeta)

… per non dimenticare, mai.

Disperso nell’affondamento del Regio Cacciatorpediniere “Tarigo”.
Mare Mediterraneo (Secche di Kerkenah – Tunisia), 16 aprile 1941.
(foto p.g.c. della Famiglia)

Espedito Giuseppe Fantasia (f.p.g.c. della famiglia a www.lavocedelmarinaio.com)

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Navi, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

33 risposte a 16.4.1941, Espedito Giuseppe Fantasia, Tenente del genio navale

  1. Nuccio Pirruccello dice:

    mi piace

  2. Tommi Piloni dice:

    condivido

  3. Giuseppe Sciuto dice:

    condivido

  4. Nello Gaudino dice:

    mi piace

  5. Rocco Sergi dice:

    mi piace

  6. Barabara Borghetti dice:

    mi piace

  7. Luca Ventuno Grammi dice:

    mi piace

  8. Marinaio di Lago dice:

    …per non dimenticare, mai.
    Adesso riposa in pace.

  9. Giuliano Boggian dice:

    r.i.p.

  10. Giuseppe Orlando dice:

    mi piace

  11. Franzo Osvaldo dice:

    mi piace

  12. Pompeo Funzione dice:

    mi piace

  13. Casimiro Frangella dice:

    mi piae

  14. OLIER PAMPERSI dice:

    mi piace

  15. Gabriele Masia dice:

    MI PIACE

  16. Giuseppe Sciuto dice:

    mi piace

  17. Antonio Pacirdi dice:

    mi piace

  18. Saverio Mangino dice:

    mi piace

  19. Pasquale D'Errico dice:

    r.i.p.

  20. Carlo Di Nitto dice:

    mi piace

  21. Salvatore Di Tucci dice:

    mi piace

  22. Arcangelo Gizzi dice:

    condivido

  23. Dalia Gardenia dice:

    mi piace

  24. Maria Rosaria Fantasia dice:

    Condivido per Giuseppe Gallo

  25. Rosanna Fronzuto dice:

    E grazie a Carlo Di Nitto Presidente A.N.M.I Gaeta

  26. Maria Rosaria Fantasia dice:

    E’ il mio papà morto quando io avevo un anno e un mese e mia sorella Pina non era ancora nata

  27. Erasmo Fronzuto dice:

    Onore ad un eroe morto nel pieno compimento del suo dovere di ufficiale e di soldato

  28. Maria Rosaria Fantasia dice:

    Grazie perché anche tutti voi l’avete ricordato

  29. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Maria Rosaria Fantasia carissima, la difficoltà non è vivere, ma partecipare decorosamente. La vita non ha un significato suo, sei tu che devi attribuirglielo…e tu lo hai fatto magnificamente, egregiamente con il cuore e l’amore di figlia e di donna.
    I marinai di una volta come sottolinea Erasmo sono fieri ricordare i loro Fratelli. Un abbraccio a voi

  30. Gigi Fois dice:

    Grazie Maria Rosaria e grazie Ezio, è attraverso Amici come voi che la giornata da particolare si trasforma in straordinariamente speciale…GRAZIE!!!

  31. Maria Rosaria Fantasia dice:

    Caro Ezio mia sorella ed io abbiamo superato ogni difficoltà grazie agli sforzi della mamma, che subito dopo la morte di mio padre ha visto morire anche la propria madre e ha visto la sua casa ridotta a un cumulo di macerie… Tu dove abiti? Se a Gaeta , allora avrai conosciuto senz’altro mia madre

  32. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissima Maria Rosaria, la forza delle donne (e questa settimana Santa ne è la più fedele Sua testimonianza) è l’unica ancora di salvezza in questo mondo malato…
    Io abito a Civita Castellana ma grazie a Carlo Di Nitto, a cui voglio tanto bene, è come se conoscessi tutti voi caetani. Lui mi/ci racconta di storie e di marinai di una volta e lo stesso faccio io, per non dimenticare mai e lo sai il perché?
    Perché stiamo cadendo nell’oblio e un popolo che cade nell’oblio e non arrossisce più alla vergogna è un popolo destinato a soccombere. Mi auguro di sbagliare. Colgo l’occasione per augurare a te, ai tuoi cari e a tutti i caetani serene festività di Pasqua.

  33. Filippo Bassanelli dice:

    R,I,P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *