Quando la solidarietà fa canestro

di Cinzia Tocci

In occasione dell’incontro di Basket “Assi Basket Ostuni vs Basket U.S. Palestrina” che si terrà il prossimo 10 aprile a Ostuni, l’Associazione Equipe del Cuore Onlus sarà presente con un desk presso il quale sarà possibile ricevere informazioni sulle iniziative dell’associazione e trovare tutti i gadget pro Lillo: con una libera donazione,tutto il ricavato sarà devoluto per l’acquisto di un letto elettrico verticalizzabile per Pasquale Santoro, da tutti conosciuto come Lillo (campagna raccolta fondi iniziata il 14 /2/2011). L’associazione, fondata nell’agosto del 2010, ha sede nazionale a Palestrina (RM) e succursale proprio ad Ostuni (BR). Per questo motivo non poteva quindi mancare a  questo gemellaggio fra le società sportive  che incarnano anche i valori stessi dell’’Equipe del Cuore.
Al desk  sarà possibile chiedere informazioni su come diventare Socio, come anche partecipare alle iniziative di solidarietà promosse dall’associazione e  come conoscere le altre iniziative sociali, culturali e formative che ruotano intorno al tema della Salute e dei diritti alla salute, su cui si fonda l’Equipe del Cuore Onlus.
Per ulteriori informazioni rivolgersi al consigliere e responsabile della sezione di Ostuni (Viale dello Sport, 24) Alessandro Epifani (333.4953388) oppure contattando direttamente la sede nazionale ai seguenti recapiti:
Cinzia Tocci – 389.9264606 (Vodafone)
equipecuore@live.it
www.equipedelcuore.it
Numero Verde gratuito 800.144.999  (lun-ven h.10-18).

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

3 risposte a Quando la solidarietà fa canestro

  1. …spirito di gruppo, emozionalità, dinamismo, coesione e unità. Uno sport di squadra, dove il gruppo esalta maggiormente l’importanza del singolo, il quale apporta il proprio valore aggiunto in un gioco di interscambiabilità che punta sem…pre verso lo stesso obiettivo comune. Un gioco dove tutti possono far parte della squadra e diventare campioni (sfatando il luogo comune che gioca solo chi è alto oltre due metri), perché ognuno, sulla base delle proprie caratteristiche e capacità, può trovare il proprio spazio. Proprio come nella Solidarietà….

  2. Luisa e Lillo dice:

    La regola del gioco …è mettersi in gioco con lo spirito di comunione e condivisione,vincendo il muro dell’indifferenza.Questa è solidarietà.
    Grande Ezio…grazie!

  3. Antonio D'Amico dice:

    Ciao Ezio!! Io lavoro da un commercialista e stò per prendere la Laurea in Economia Aziendale! Quando ho saputo della storia di Lillo, non ho perso tempo a sposare la causa e quindi si cerca di fare tutto il possibile per permettere a questo ragazzo una vita migliore! E quello che fate voi è semplicemente meraviglioso… Io faccio il possibile nel mio piccolo, ma voi sicuramente fate molto di più! Mi ha fatto piacere poter scambiare qualche opinione con te sabato scorso ed averti conosciuto!!! Tutto ciò grazie a Lillo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *