Amatruda Salvatore, ora quel marinaio di Salerno non è più un “disperso”

di Roberto Zamboni
htpps://www.dimenticatidistato.com/

Ciao Ezio,
penso che la gioia questa mail ricevuta debba essere condivisa anche con te e i visitatori del tuo blog.
Roberto

Banca della memoria - www.lavocedelmarinaio.com
Udine, 25 febbraio 2016
Salve, grazie al suo sito, ho rintracciato mio nonno paterno Amatruda Alfonso Salvatore di Minori (Salerno) sepolto nel cimitero di Amburgo.
Mio padre, morto a soli 41 anni nel lontano 1979, si era attivato per il rimpatrio del padre ma gli altri fratelli, nonché miei zii, non sono stati in grado di continuare quanto intrapreso…nel frattempo in vita erano rimasti solo due dei 6 figli di mio nonno e proprio due giorni fa è mancato uno di loro due per un male incurabile e a lui avevo promesso che, finché Dio mi avrebbe fatto vivere, mi sarei attivata per esaudire una volontà che a mio padre stava molto a cuore.
Ora che ho i dati del disperso, così si legge, a casa nel quadro storico con medaglia che mio padre custodiva con amore, sono pronta ad attivarmi per un rimpatrio.
Grazie di cuore per l’ aiuto che mi potrà dare prof.ssa Chiara Amatruda.

Salvatore Alfonso Amatruda - www.lavocedelmarinaio.com

Amatruda Salvatore Alfonso, nato il 14 settembre 1904 a Minori (Salerno). Marinaio (Cannoniere).
Fatto prigioniero dai tedeschi ed internato in Germania. Deceduto il 1° febbraio 1945.
Sepolto ad Amburgo / Hauptfriedhof Öjendorf / Cimitero militare italiano d’onore (Germania).
Posizione tombale: riquadro 4 / fila R / tomba 10.

Lapide del marinaio Amatruda Salvatore Alfonso nel Cimitero Miitare Italiano di Amburgo ( foto Franco Roscini) - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *