Lettera a Gesù: Signore sono un giudice e faccio rispettare le leggi


giudiciSignore, io sono un giudice e faccio rispettare le leggi.
Dopo la laurea sono partito con le idee chiare, volevo essere imparziale, poi… Signore lo sai anche tu come vanno certe cose. Mi sono accorto molto presto che i grandi delinquenti sono difesi da ottimi avvocati e se la cavano sempre con poco, di solito per un cavillo. Invece la povera gente, i “ladri di polli” per intenderci, pagano pesantemente: perché bisogna risparmiare sulle indagini, perché non hanno amici potenti, perché non hanno i soldi per corrompere i giudici. Ci sono caduto anch’io. Quando ho capito di avere un po’ di potere mi sono scatenato, non ho più ascoltato la mia coscienza, non ho guardato in faccia a nessuno. E ho fatto carriera per meriti. Non mi bastava la ricchezza, non mi bastava dimenticarmi di Dio. Ho voluto mettermi al suo posto, diventare l’arbitro.
Oggi tu sei condannato dalle nostre leggi.
La tua condanna  la pronuncio io  e mi mette in crisi. Per la prima volta dopo tanti anni vedo uomini vicino a me, non solo pratiche. Chi sono io per pronunciare sugli altri un giudizio definitivo?
Io che avrei dovuto essere un pallido riflesso della tua giustizia sono in realtà un uomo meschino e presuntuoso.
Non voglio finire così.
Oggi mi sono ricordato di Te, guardando negli occhi un poveretto arrestato perché aveva rubato del pane e l’ho assolto. Ti prego Signore abbi misericordia di me. Aiutami a ricominciare. Aiutami ad essere  un uomo giusto.

Dal Vangelo di Luca
Pilato voleva liberare Gesù. Perciò lo disse di nuovo ai presenti. Ma essi gridavano ancora più forte “In croce, in croce!”. Per la terza volta Pilato dichiarò “Ma che male ha fatto quest’uomo? Io non ho trovato in lui nessuna colpa che meriti la morte. Perciò lo farò frustare e poi lo lascerò libero”.
Essi però insistevano a gran voce nel chiedere che Gesù venisse crocifisso. Le loro grida diventarono sempre più forti.
Alla fine Pilato decise di lasciar fare come volevano. Avevano chiesto la liberazione di Barabba, e Pilato lo liberò. Invece consegnò Gesù alla morte come essi volevano.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Le parabole e ritratti di Toty Donno, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

22 risposte a Lettera a Gesù: Signore sono un giudice e faccio rispettare le leggi

  1. Angelo Spiteri dice:

    Ho colto il pensiero di Ezio e sono rimasto in silenzio! Scusami se mi son perso… Augurissimi

  2. NC IMA GES dice:

    v’arrispunnu a tuttu rui, da NC Images,
    solo due cose
    1) vi vogghiu beni
    2) non importa il giorno, importa il cuore che ci metti

  3. Maura Delfino Curioso dice:

    … finalmente un Uomo

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Maura Delfino Curioso proprio così e difficilissimo e arduo intraprendere certe carriere.

  5. Silvano Manduccio dice:

    onore ad uomini come questi noi dovremmo seguire il loro esempio

  6. Maura Delfino Curioso dice:

    verissimo Ezio … purtroppo però là in alto ci sono pochi grandi Uomini… Uomini che si prendono l’onere di decidere.. per lo più … se sono solo sostituti momentanei … si prendono solo i soldi e fanno come Pilato… “non posso decidere…lo farà quello che arriverà dopo di me” … così la Giustizia rimedia tempi biblici … tanto nn son loro ke soffrono …grrrrrrrrrrr questa è una cosa che mi fa incazzare veramente

  7. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 penso di condividere anche la tua arrabbiatura (che sarebbe meglio di re nostra). Siamo peccatori e spesso, molto spesso, rinneghiamo Lui e quindi noi stessi. Il perdono è l’unica via percorribile anche se tortuosa percorribile. Colgo l’occasione per augurare a te e ai tuoi cari serene festività.

  8. Dino Leaks dice:

    ….le forze armate sono dalla parte degli sfruttati,dei disoccupati e delle vittime delle ingiustizie in genere (specie sul lavoro)….

  9. Maura Delfino Curioso dice:

    Grazie Ezio ricambio l’augurio perché tu possa trascorrere assieme ai tuoi cari momenti di serenità, affetto e sorrisi . Buona Pasqua un abbraccio

  10. Giovanni Brandano dice:

    Mi hai chiamato dal nulla per essere soldato di Cristo e soldato in armi sul mare. Tutto questo vale piu’ della mia vita.-

  11. Marinaio di Lago dice:

    S. PASQUA – GRAZIE PER AVERMI FATTO CRISTIANO E TUO SERVITORE.-

  12. Giuseppe Sciuto dice:

    Vi faccio i miei migliori auguri a Voi e famiglia.. PATRIA E ONORE

  13. Giovanni Brandano dice:

    Contraccambio ed estendo a tutti coloro che ho avuto il piacere di conoscere su questa pagina, compresi quelli e quelle che non vogliono… ricordarmi e/o che fanno finta di ricordarsi di me…..

  14. Filippo Bassanelli dice:

    mi piace

  15. Lupo Alberto dice:

    condivido

  16. Alessandro Garro dice:

    Un uomo onesto non è colui che condanna il colpevole, ma colui che perdona un innocente peccatore mosso dalla fame e dagli stenti a peccare.
    Sono le piccole azioni fatte fuori dalla normalità a fare di un uomo, una persona migliore e di un mondo, un mondo migliore.

  17. Silvana De Angelis dice:

    Chi non crede nei miracoli non ha mai ammirato l’alba…….CHE SIA UN BUONGIORNO X TUTTO IL GIORNO!

  18. Capelli Bruno dice:

    buon giorno a te e a tutto il gruppo.

  19. paolo baroni dice:

    mi piace

  20. Marialaura Marconi dice:

    mi piace

  21. Lupo Alberto dice:

    mi piace

  22. Goffredo Gabbi dice:

    mi piace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *