Quel profumo di origano di Sicilia

di Francesco Iacono

Quel profumo di origano di Sicilia - www.lavocedelmarinaio.com - emigrante di poppaCamminando nei corridoi del Ministero Difesa Marina leggevo tutti i nomi fuori dagli uffici e ad un certo punto lessi: Capo Pancrazio Vinciguerra… pensai un siciliano! Entrai dentro chiedendo chi fosse Capo Vinciguerra, uno mi rispose sono io…
Gli dissi “Lei è di Taormina?” e lui rispose: “no Castelmola”.
Mi presentai, i nostri paesi in Sicilia distano 26 km, tutti quando tornavo dalle licenze mi cercavano dolci, liquori tipici ecc. ecc. ma Capo Vinciguerra mi disse:
– “io qui ho tutto, l’unica cosa che mi manca è l’origano delle nostre zone”.
Quando risalii dalla licenza portai con me un bel mazzo di origano, già secco, raccolto da mio padre in campagna e glielo portai in ufficio. Quando lo ebbe sotto il naso e lo odorò la faccia era quella di un uomo a cui adesso non mancava più nulla. Capii con chi avevo a che fare, un uomo semplice, buono e tutto cuore, correva l’anno 1995 questa fu la mia esperienza annuale con Capo Pancrazio, Ezio, Vinciguerra… Congratulazioni capo!

Francesco Iacono per www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Emigrante di poppa, Marinai, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

57 risposte a Quel profumo di origano di Sicilia

  1. Francesco dice:

    un grazie commosso a Capo Vinciguerra da parte mia e di tutti i “suoi” marinai…

  2. Laura Benedini dice:

    Chi è ?

  3. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buongiorno Laura Benedini, è Francesco Iacono un marinaio di leva che conobbi come lui stesso mi ha descritto.
    P.s. ricevere mail/lettere come queste danno un significato “concreto” alle persone di buona volontà che affollano questa piscina denominata “vita”.
    Pancrazio “Ezio”

  4. Claudia Carosi dice:

    Io l’ho letto “emigrante di poppa” e conoscendo Ezio approvo e concordo il magnifico giudizio espresso dal signor Francesco Iacono. Ciao Ezio un abbraccio e grazie.

  5. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Claudia Carosi,
    grazie per il commento e per i complimenti che spero di meritarmi. So che ti è piaciuto il libro ma non mi hai mai detto che sensazioni hai provato da lettrice e amica… lontana dai quei luoghi che io descrivo.
    Un abbraccio Ezio

  6. Carlo Di Nitto dice:

    🙂 ciao Ezio …concordo e mi piace

  7. Michele Di Liberto dice:

    approvo e condivido le vostre emozioni da marinaio di una volta, ciao ezio e ciao francesco

  8. Antonio Caputo dice:

    che cosa non si farebbe pur di avere un mazzo di origano!!!

  9. Giuseppe Calcagno dice:

    🙂 che bella lezione di vita

  10. Salvo Miccichè dice:

    condivido le nostre emozioni

  11. Fabio Longo dice:

    Francesco, Tu pensa che io conobbi Ezio nella stessa maniera non certo con un mazzo di origano ma lui quando mi presentai riconobbe un certo accento catanese che mi contraddistingueva…

  12. Stefano Sambraello dice:

    concordo con i vostri giudizi …lo stesso è capitato a me che sono nato da tutt’altra parte

  13. Bruno Corti dice:

    condivido commosso

  14. Fabio Longo dice:

    Ciao Francesco dimenticavo: …Il tutto 10 anni dopo di te

  15. Anna Di Cerbo dice:

    mi piace

  16. Pietro Girolamo dice:

    Ciao sotto capo.

  17. Francesco Iacono dice:

    tanti anni prima tanti anni dopo, bei tempi… il comune denominatore di tutte queste storie sono i rispetti, i bravi marinai, la Sicilia e la Marina Militare, che il Signore possa preservarli sempre…

  18. Gemma Maria Miano dice:

    🙂 mipiace

  19. Jayarajkumar Jay Gerry dice:

    Ciao Capitano

  20. Silvio Lo Re dice:

    mi piace tantissimo

  21. ENNIO PARENTE dice:

    mi piace è una bella lezione di vita e di amicizia

  22. Pino Sammartano dice:

    Dietro il profumo di origano c’e’ un mondo , un patrimonio culturale e la poesia di una sciara assolata tra fiumare e conigli selvatici.

  23. Emiliana Massa dice:

    “Grazie Ezioo!!! :-))))”

  24. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Francesco, mi hai commosso, ci hai commosso…
    Mi manca tanto quel profumo e mi mancano tanto tutti i bravi marinai di una volta come te che hanno voluto bene a questo petulante marinaio che ama la vita, la musica, scrivere, il mare e la nostra terra coi suoi profumi…

  25. Francesco Iacono dice:

    Un piacere caro Capo…

  26. Iachino Portelli dice:

    Ciao Ricciolino …emigrante di poppa, marinaio, musicante, scrittore, amico e fratello.

  27. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Iachino …anche tu non scherzi Capo

  28. Laura Benedini dice:

    Caro Ezio Pancrazio Vinciguerra, mi ha fatto molto piacere che Tu mi abbia illuminata sulla fotografia da Te pubblicata. Come pensavo dietro c’era una storia, una bella storia che valeva la pena Tu raccontassi . Ne traiamo benefici tutti da storie come questa perché nella vita di oggi c’è poco d’attingere. Proprio ieri, un mio cliente ( tu saprai che mi occupò di assicurazioni ) mi raccontava che giunto in un paese ad una trentina di km da casa sua e’ stato subito riconosciuto da un signore che lo ha salutato per nome e cognome che lui non ricordava. Gli ha poi spiegato che 35 anni prima una sera era rimasto senza benzina e che il mio cliente lo ha aiutato . Con una canna ha estratto dal serbatoio della sua auto della benzina per dargli la possibilità’ di tornare a casa. Date le poche tecnologie di un tempo disponibili sulle auto , poteva succedere. La riconoscenza di quest’uomo in difficoltà’ ha fatto si che si stampasse nel cuore e nella mente il nome del suo “Salvatore”.

  29. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Cara Laura è bellissima la storia che mi hai raccontato. Io non farei e parlerei di questo, se non avessi sperimentato in me e in tante altre persone la portata sconvolgente di questa verità. Non è indolore partorire, non è indolore tirare fuori il meglio di noi. Occorre un superamento di sé, l’uscita da condizionamenti inconsci e presunzioni varie che riducono infinitamente la nostra vita. Ma vale più di qualunque tesoro, perché è il nostro potenziale, specie per quelli come noi che mettiamo la faccia in tutte le cose che facciamo. Un abbraccio grande come il mare

  30. Antonio Melis dice:

    “Grazie di ♥ Ezio Pancrazio Vinciguerra”

  31. Pino Sammartano dice:

    Caro Ezio mia moglie Concetta ha terminato di leggere il tuo bel libro e rimasta commossa ,anche lei siciliana e con ricordi comuni. Ciao.

  32. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Pino Sammartano, ti confesso in tutta onestà, che più girovago per il bel paesino ed estero, e più sono convinto che qualcuno ci ha donato, in quel triangolo di terra, doti innate. Forse sto fantasticando ma per noi che ci siamo nati sembra tutto naturale invece mi accorgo dai commenti che ci sfugge qualcosa… Un abbraccio a te,un ringraziamento a tua moglie per i complimenti e tanta, tanta serenità.

  33. Pino Sammartano dice:

    A presto Ciao. Grazie.

  34. Vittorio V. Alberti dice:

    «il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare, di qua e di là dove nasce e muore il sole» (Giovanni Verga, I Malavoglia)

  35. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 ti voglio bene Vittorio V. Alberti …ti e piaciuto il libro?

  36. Vittorio V. Alberti dice:

    sto leggendo. per ora, trionfo e apoteosi. ti dirò

  37. Gianfranco Jannuzzo dice:

    Tradizioni e Luoghi Siciliani bellissimo libro

  38. Catania Musicisti Associati dice:

    Ognina rinascerà restituendo questo splendido borgo al mare. Forza e coraggio Ezio

  39. Mario Biondi dice:

    Ognina. Complimenti dall’emigrante di poppa

  40. Antonio Zingali dice:

    “Grazie fra un abbraccio…ci vediamo al raduno”

  41. DANIELA LIGRESTI dice:

    “PER NOI CHE IL MARE LO ABBIAMO NEL CUORE NON AVREMO MAI CONFINI NE LIMITI GRAZIE EZIO CAPITANO MIO CAPITANO TI STIMO MOLTISSIMO E TI AUGURO UNA BELLISSIMA GIORNATA”

  42. Eduardo Varriale dice:

    GRAZIE A VOI PER QUESTA EMOZIONE 🙂

  43. Salvo Campo dice:

    “grazie ezio un abbraccio a te da tutti i tuoi vecchi amici musicisti di catania”

  44. Laura Benedini dice:

    Grazie e ricambio. Io credo nella bontà’ dell’essere umano semplice, e sono sicura che se i giornali presi dall’incasso non dalla vera funzione di divulgazione delle notizie potessero scegliere e raccontare le storie vere che accadono tra gli esseri umani ne scopriremmo delle belle.

  45. Claudia Carosi dice:

    Ciao Ezio ho provato tante sensazioni perché la povertà l’ho vissuta pure io ai miei tempi era anche peggio io sono più grande di te buona giornata.

  46. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Si deve pagare per tutto a questo mondo, in un modo o nell’altro.Niente è gratuito, tranne la grazia di Dio.
    Un abbraccio a te cara Claudia e alla tua pregiatissima famiglia.

  47. Filippo Bassanelli dice:

    Ezio sei stato sempre un grande uomo e soprattutto un eccezionale MARINAIO. * UN EMIGRANTE DI POPPA*

  48. Franco La Rosa dice:

    sono le cose semplici a fare gli uomini grandi, e tu caro Ezio, sei un grande uomo…..

  49. Francesco Iacono dice:

    La ringrazio Capo ieri come oggi è stato un piacere averLa incontrata nel corso della mia vita e spero un giorno di poterci rivedere magari con gli “odori” della nostra terra…

  50. EZIO VINCIGUERRA dice:

    I miei labili ricordi si soffermano ancora su Via Numitorio, su Corso Umberto e sulla Villa comunale di Taormina. Un viavai di gente di tutte le razze, di tutti i colori del mondo, e un unico suono amalgamato in un sussurrato “ooh!” di stupore,
    di fronte alla meraviglia di un lembo di Sicilia che va da Taormina a Castelmola, da Forza d’Agrò all’Etna, la costa ionica da Catania allo Stretto di Messina e la costa africana visibile nei giorni belli, quando il vento di tramontana spazzava via ogni nuvola. Da una parte “l’Italia”, come veniva chiamata dagli anziani la Calabria, e dall’altra l’Africa, il continente nero. In mezzo, sonnecchiante sopra un cocuzzolo, Castelmola. Io c’ero nato in quel fazzoletto di terra. Figlio suo. Terra di sole, di fuoco e di mare. Bellezza di frutti e dolci sapori che l’Etna si guarda a tutte le ore, come se fosse lui il creatore. Gente amica, aperta, lavoratrice. Campagnoli, cittadini e pescatori che il pane portano a casa pieno di sudore. Tutti figli di questa terra dai mille colori: pelli bianche e pelli scure; alti e bassi, biondi e mori precursori di ogni globalizzazione.
    (tratto da Emigrante di poppa – Edizione Eva – Diritti riservati)

  51. Filippo Bassanelli dice:

    GRANDE IL NOSTRO EZIO.

  52. Angela Guida dice:

    Le belle persone restano sempre belle, anche se passano gli anni. Anche se sono senza trucco. Se sono stanche, se hanno le rughe. Perché la bellezza che è dentro di noi non invecchia mai. Diventa con gli anni più fragile e preziosa. Le belle persone non smettono mai di brillare. Un abbraccio Ezio.

  53. Claudio Raia dice:

    Se qualcuno ti resta accanto nei momento peggiori …. Allora merita di essere con te nei momenti migliori. Questa è la mia testimonianza quando si parla di Capo Vinciguerra

  54. Claudia Carosi dice:

    Grazie per la pregiatissima ora sto proprio bene non tornerei indietro per nessun motivo ciao.

  55. Tommaso Sciortino dice:

    Sicilia mia amata!!!!

  56. NINO BUCCI dice:

    GRAZIE EZIO ONORATO!

  57. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Nino Bucci …marinai per sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *