Cosa provoca la paura?


La paura è quella sensazione, quell’emozione che è presente in voi quando avete sia un desiderio sia una convinzione che lo contraddice. La paura è la risposta al vostro stato vibrazionale. Voi siete esseri che vibrano e in ogni momento state emettendo un segnale. La vostra vibrazione può essere chiamata pensiero, memoria, fantasia, immaginazione o può essere chiamata Energia.
In altre parole, la vostra vibrazione può essere così: “Mentre sono nel mio presente e penso al presente, al futuro o al passato – tutto quello è un pensiero. Qualsiasi cosa io sto percependo mi fa emettere una vibrazione e quella vibrazione viene risposta o meglio corrisposta da “tutto ciò  che è”. Così, quando io ho paura, significa che sto avendo un pensiero che voi potreste chiamare desiderio e un pensiero che voi potreste chiamare convinzione che sono in contraddizione”.
La presenza della paura è sempre sintomo di resistenza. La presenza della resistenza significa sempre non permettere all’Energia del desiderio di fluire attraverso di voi – sempre, senza eccezioni.
Lo stesso vale per la confusione, la vulnerabilità, la rabbia, disistima e per il senso di colpa. Tutte le emozioni negative significano la stessa cosa. Voi le chiamate in modo diverso perché loro giocano in modo diverso nella vostra esperienza – ma tutte significano la stessa cosa.
La vibrazione della paura è di solito una vibrazione molto forte e di solito sta a significare che c’è la presenza di un forte desiderio dentro di voi.
Spesso quando avete paura è perché avete una convinzione che contraddice degli elementi base della vostra stessa natura……voi non sarete mai in un posto dove non sentirete un’emozione negativa, e non vorremmo mai che voi foste in quel posto, perché sarebbe come rendere insensibili le vostre dita cosicché non possiate farvi male con qualcosa di molto caldo o tagliente. Voi potreste dire: ” Ma è molto meglio ora che posso sbattere le mie mani qua e là senza farmi male. Ora posso anche incastrare le dita nello sportello della macchina, non ha importanza, non mi secca più dato che non mi fa male!”. Noi vi diciamo che non sarebbe buono per le vostre dita che presto sarebbero piatte, rovinate, e le mani sarebbero tutte molli. Voi avrete distrutto le vostre mani, anche se era senza dolore.
Ecco quello che la paura è.

Estratto dal seminario di Syracuse, NY, !6/10/1999 ~ Traduzione: Mariu
http://leggedattrazione.com/

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *