Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

Fulvio Martini

di Gianfranco Iannetta e Pancrazio”Ezio” Vinciguerra

(Trieste, 26.2.1923 – Roma, 15.2.2003)

Il Direttore più amato, nome in codice “Ulisse” …una leggenda!

L’Ammiraglio di Squadra Fulvio Martini nasce a Trieste il 26 febbraio 1923, agente segreto e Direttore del S.I.S.M.I. dal 5 maggio 1984 al 26 febbraio 1991,  è entrato in Accademia Navale nell’ottobre del 1941. Una carriera spesa quasi interamente nel comparto intelligence, dapprima come ufficiale del Servizio Informazioni Operative e Situazione (S.I.O.S./Marina), all’interno del quale nei primi anni ’60 distaccato sul Bosforo, col fine di controllare i mercantili sovietici in transito nel Mediterraneo, immortalò con una macchina fotografica pezzi di ricambio di un missile in viaggio per Cuba, consegnando nelle mani della C.I.A. una prova schiacciante per incastrare Kruscev durante la crisi di Cuba.
Trasferito al S.I.D. (Servizio Informazioni Difesa), divenne Capo Reparto “S”, preposto all’analisi e situazione, fino al 1978 allorquando rientrò in Marina per assumere il comando della prestigiosa 2ª Divisione Navale.
Il 5 maggio 1984 fu nominato direttore del S.I.S.M.I., fino al 26 febbraio 1991, distinguendosi ammirevolmente nei ben noti fatti legati al sequestro dell’Achille Lauro e della notte di Sigonella.
Per saperne di più sull’intelligence nazionale, com’è nata, come si è evoluta ed è attualmente strutturata, come opera a tutela della sicurezza nazionale e tanto altro, ordina una copia “speciale” del Libro sui Servizi Segreti italiani “Nome in codice Ulisse”.

Carriera
Guardiamarina dicembre 1944
Sottotenente di Vascello settembre 1945
Tenente di Vascello giugno 1950
Capitano di Corvetta agosto 1959
Capitano di Fregata agosto 1963
Capitano di Vascello dicembre 1969
Contrammiraglio dicembre 1973
Ammiraglio di Divisione dicembre 1979
Ammiraglio di Squadra dicembre 1982

Onorificenze
Grande Ufficiale Ordine Merito Repubblica Italiana
Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare
Nastrino della guerra 1940 – 1943 con 1 stelletta
Nastrino della guerra 1943 – 1945 con 2 stellette
Croce al merito di guerra
Campagne di guerra 1940 – 1943
Medaglia d’argento per 15 anni di lunga navigazione Marina Militare
Croce d’oro con stelletta per anzianità di servizio 40 anni
Gran croce con spade al merito melitense
Commendatore dell’ordine della Repubblica di Tunisia

Corsi
Normale 1941 – 1944
Superiore 1948 – 1949
Normale di Stato Maggiore 1959 –  1960
12° corso superiore di stato maggiore 1964
Corso di stato maggiore interforze 1975

Incarichi
. Da febbraio 1944 a marzo 1945
Svolge vari incarichi tra cui Sottordine di rotta della Nave da Battaglia Duilio e della Corvetta Driade
. da marzo 1945 a gennaio 1948
Ufficiale di rotta sui Cacciatorpediniere Fortunale, Mozambano e Animoso
. Da gennaio 1948 a ottobre 1948
Ufficiale in 2 del Dragamine 410
. Da agosto 1948 marzo 1951
Gruppo scuole CEMM Venezia sottordine ai corsi nocchieri
. Da ottobre 1951 a marzo 1958
Comandante in tempi successivi del Dragamine 414, Motosiluranti, Motocannoniera Folgore, Corvetta Flegetonte, Corvetta Ape e Corvetta Alcione
. Da settembre 1962 a giugno 1964
Fregata Cigno Comandante in 2^
. Da gennaio 1965 a marzo 1968
Ambasciata d Italia a Belgrado Addetto Navale aggiunto
. Da aprile 1968 a ottobre 1969
Comandante in tempi successivi delle Fregate Canopo, Artigliere e Castore
. Da dicembre 1969 a settembre 1972
Ai Servizi Informativi delle Difesa
. Da ottobre 1972 a ottobre 1973
Incrociatore Vittore Veneto Comandante
. Da ottobre 1973 a agosto 1978
Ai Servizi Informativi della Difesa
. Da ottobre 1978 a ottobre 1979
Comandante della 2^ Divisione Navale
. Da maggio 1984 a febbraio 1991
Direttore del S.I.S.M.I.

E’ deceduto a Roma il 15 febbraio 2003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *