Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

21.8.1909, varo regia nave Fuciliere

di Carlo Di Nitto


Il regio cacciatorpediniere Fuciliere (1°), classe “Soldato”, dislocava 415 tonnellate a pieno carico. Fu varato il 21/08/1909 presso i Cantieri Ansaldo Armstrong di Sestri Ponente, ed entrò in servizio il 26/01/1910.
L’11/11/1910, alla presenza del Re, a Livorno gli venne consegnata la Bandiera di Combattimento e attribuito ufficialmente il motto “Idem animus eadem voluntas” (pari alla volontà il coraggio).

Nella primavera del 1912 effettuò crociere di vigilanza con fini politici nel basso Adriatico e dopo l’inizio del conflitto italo – turco operò nello Jonio orientale partecipando anche alle operazioni per la conquista della Cirenaica e del Dodecaneso.

Nel 1913 disimpegnò servizio postale con le Tremiti e con l’Albania.
Durante la Grande Guerra  effettuò numerose missioni offensive e di appoggio alle operazioni sul fronte terrestre. Venne quindi assegnato  a missioni di scorta in acque albanesi e nel Tirreno. Dopo la cessazione delle ostilità passò alla difesa di Pola ed in Dalmazia per operazioni di dragaggio e sorveglianza del traffico locale. Infine fu trasferito alla Maddalena per servizio locale.
L’1/7/1921 fu riclassificato come torpediniera con la sigla FC.
Fu radiato il 15/12/1932.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *