Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

Atto Velio Montiani, (Bondero, 9.4.1914 – Mare, 15.6.1942)

di Antonio Cimmino

(Bondero, 9.4.1914 – Mare, 15.6.1942)

Il Tenente di vascello Atto Velio Montiani nasce a Bondero (Ferrara) il 9 aprile 1914.
La sua storia è legata alla regia nave Trento (incrociatore pesante).
Nella mattinata del 15 giugno 1942 l’unità venne attaccata ed affondata da due siluri. Il primo lanciato da un aerosilurante Bristol Beaufort decollato da Malta, il secondo dal sommergibile HMS Umbra della Royal Navy.
Morirono 657 marinai su 1152 uomini dell’equipaggio.
Il relitto si trova nelle profondità del Mar Jonio a 36°10’N 18°40’E.

Al tenente Atto Velio Montiani fu concessa la Medaglia d’Oro al Valor Militare con la seguente motivazione:
Secondo direttore del tiro di incrociatore immobilizzato da offesa aerosilurante nel corso di importante missione di guerra, dopo aver assicurato tutti i servizi delle artiglierie contro ulteriori attacchi nemici, si prodigava con elevato spirito di sacrificio fino al massimo delle possibilità umane per lo spegnimento di un grave incendio manifestatosi in un locale caldaie, organizzando e contribuendo personalmente alla difficile opera. Sempre presente nelle zone più esposte al pericolo, veniva sorpreso con dallo scoppio di un deposito di munizioni e, fiero del dovere compiuto, scompariva con la sua nave, dimostrando superbe virtù militari”. (Mediterraneo Orientale, 14-16 giugno1942).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *