Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Un mare di amici

2.6.2015, ricordando Giovanni Brandano

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

…signore dei mari e d’altri tempi.

Cinque anni fa salpava per l’ultima missione Giovanni Brandano che Dio aveva chiamato a se proprio nel giorno più caro ai veri Marinai, il 2 giugno, Festa della Repubblica Italiana.
Giovanni Brandano apparteneva alla grande famiglia dei Marinai di una volta, quelli cresciuti a Patria e Onore e, 
come tutti i marinai che credevano ha vissuto la sua carriera intensamente e fuori dal comune, come un gladiatore combattente nell’arena dell’indifferenza… incoraggiando sempre i suoi subalterni a dare il meglio per questa vituperata Patria a cui voleva bene, tanto bene, come alla sua carissima moglie, a figlio e nipote, più di ogni altra cosa.

Cosa resterà di Lui?
Sicuramente io continuerò la mia e nostra missione/vocazione di Marinaio, dando voce ai sentimenti, magari riproponendo, di volta in volta, gli appunti che hai voluto donare a questo petulante marinaio Emigrante di poppa e al nostro piccolo diario di bordo.
Riposa in pace Giovanni, angelo custode, testimone silenzioso, di quel mare che ci portiamo dentro e che nessuno mai potrà inquinarci.
 Riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo.
Noi ti ricordiamo così…

Per saperne di più digita sul motore di ricerca del blog Giovanni Brandano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *