Curiosità,  Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

25.4.1891, varo del regio panfilo reale Iela


di Carlo Di Nitto

Il regio panfilo reale italiano “Iela” dislocava 329 tonnellate. 
Costruito nel cantiere inglese Dunlop & Co. di Glasgow, era stato varato il 25 aprile 1891 con il nome di “Mira”.
Nel 1897 era stato acquistato dal Principe di Piemonte Vittorio Emanuele di Savoia (futuro Re Vittorio Emanuele III) e da lui rinominato “Iela” (Elena in montenegrino) in onore della moglie Elena di Montenegro.
Il 31 luglio 1900 i principi ereditari si trovavano in crociera sul regio panfilo nel mar Ionio quando, portata dalla regia torpediniera 140, giunse la notizia che il re Umberto II era stato assassinato a Monza. Nel momento in cui il comandante della torpediniera riferì, sull’attenti e salutando militarmente, che recava “un importante plico per Sua Maestà”, i principi di Piemonte compresero che il Re era morto e che loro erano diventati il Re Vittorio Emanuele III e la Regina Elena d’Italia.
Il panfilo nel 1912 passò in carico alla regia Marina Italiana, nel 1915 fu venduto ad un armatore greco e fu rinominato ”Constantinos Togias”, nel 1922.
Nel 1933 cambiò nuovamente nome in “Sifnos”. 
Nel 1941 il “Sifnos” fu catturato dalle truppe di occupazione tedesche e utilizzato in servizio con le isole dell’Egeo.
Venne affondato a Suda (isola di Creta) il 3 aprile 1944 durante un attacco di aerosiluranti alleati.

IN MEMORIA DI ALBERTO CIVITELLA
(Torre del Greco (NA), 4.2.1914 – 12.5.1981)

2 commenti

  • luigi civitella

    Buonasera egregio Signor Vinciguerra,
    le volevo solo dire che io sono un appassionato del mare nonchè un ex Comandante di navi traghetto(Tirrenia)andato in pensione nel 2017.Amo purtroppo tutto ciò che concerne la storia della M.M.inerente periodo seconda guerra mondiale.Io stesso sono stato in servizio di leva dal 1975 al 77 su nave ALCIONE col grado di SGT.RD.
    Detto questo volevo scusarmi con lei perchè ho postato una notizia del mio papà sulla foto del panfilo IELA, direttamente sul sito e,non sulla sua mail come da sue istruzioni.Grazie mille per quanto fa su questo sito e nle ho chiesto una foto del IELA post 1915 per sapere dove fu imbarcato mio papà.Grazie ancora e vivissimi saluti
    Com.Luigi CIVITELLA

  • Ezio Vinciguerra

    Buongiorno Civitella Luigi, grazie per la bellissima foto che, col suo permesso, inserisco nell’articolo per onorare suo papà (ci farebbe piacere conoscere la sua data e luogo di nascita e dipartita per commemorarlo ad imperitura memoria nella nostra banca della memoria per non dimenticarlo mai.
    Anticipatamente ringraziAMO.
    Sicuramente e ben volentieri, invio la risposta di Carlo Di Nitto, una foto in alta definizione, rinviando, per la descrizione, alla stessa foto pubblicata nel mio album al link
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=990456157634590&set=a.994935870519952&type=3&theater 

    In attesa di una sua gradita risposta e nell’augurio che ci conceda l’amicizia su facebbok, riceva gradito anche un abbraccio grande come il mare della Misericordia Divina e grande come il suo cuore.
    Pancrazio “Ezio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *