Attualità,  Marinai,  Marinai di una volta,  Per Grazia Ricevuta,  Racconti,  Sociale e Solidarietà,  Storia,  Un mare di amici

L’amicizia è come fermare il tempo

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Buongiorno ai naviganti,
l’amicizia è come fermare il tempo, fermarlo un attimo, condividerlo con chi si ama, cavalcarlo…
Non è importante quanto è lungo (spazio), è importate come si vive (velocità di cogliere l’attimo fuggente). Il tempo è Dio, Lui ce lo dona in prestito e Lui se lo prende…
Lo spazio è il cuore e l’anima (la fede e la speranza donata con il libero arbitrio da Dio), il tempo è per l’appunto Dio (la Carità che si chiede in prestito direttamente a Lui, il dono della sua Misericordia, la sua Santità, quella che solo Lui sa a chi concedere senza intermediazioni umane, da non confondere con l’umana solidarietà)…
Cavalcare uno di questi doni è un bel segmento, due di questi doni (fede e speranza) è una bella retta che può condurre a Lui…
Avere il dono della Carità è Dio che ti dona in prestito il suo amore per donarlo agli altri e ti invita a donare così il suo tempo, la sua vita, la tua vita terrena, la vita eterna…
Chi ha tempo non aspetti tempo, perché una volta sola viene il giudizio di Dio.
Cosa fare allora?
Cerchiamo Dio, ogni istante del nostro tempo.
Come?
“Il regno di Dio è dentro di te è tutto intorno a te… non in templi di legno e pietra. Solleva una pietra ed io ci sarò, spezza un legno e mi troverai”.
CerchiAMO i nostri amici come cercheremo Dio! Un amico non si cerca nei momenti di bisogno, ma sempre…
Grazie per l’amicizia, l’affetto e la graditissima quotidiana compagnia.
Grazie a Dio che mi da la forza e il coraggio di cercare Lui attraverso voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *