Attualità,  Racconti,  Sociale e Solidarietà,  Un mare di amici

Buon Natale 2019

di  Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Carissime/i,
nel corso della vita, vedute diverse e interessi personali, fanno si che le distanze diventino sempre più abissali. Il  lavoro in mare ci porta (ci ha portato) a stare sempre lontano, specialmente nei momenti di festività.
Molti accumulano ricchezze sotto forma di denaro, gioielli e oro, ma la vera ricchezza risiede nel rispetto e nell’amore per la propria famiglia e dei propri amici. Nelle ricorrenze natalizie molti di noi ci scambiano gli auguri, i regali, ci facciamo promesse, dimenticando che il vero festeggiato non siamo noi ma il Bambino Gesù che nasce, portando nuova luce e speranza al mondo sempre più buio e senza fede se non quella devota al vitello d’oro.
In questo Santo mese invito, tra un banchetto e un altro, tra un regalo e un augurio, di andare nella nostra chiesa o nel nostro tempio, per guardarci dentro, scrutando le nostre coscienze, interrogandoci e chiedendo perdono a Gesù Bambino.
Marinai, marittimi, emigranti di poppa di tutto il mondo, auguro un Buon Natale e benessere nell’anima!

…dimenticavo: facciamo una buona azione e che la stessa azione ci ritorni due volte indietro con lo stesso affetto e la stessa intensità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *