Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

20.9.1894, varo regia nave Calabria

di Carlo Di Nitto

Il regio ariete torpediniere Calabria, classe “Regioni”, dislocava 2900 tonnellate a pieno carico.
Era stato varato il 20 settembre 1894 nell’arsenale di La Spezia ed era entrato in servizio il 12 luglio 1897. Come le altre unità della classe di appartenenza, la costruzione di questo incrociatore fu più ispirata ai servizi stazionari oltremare piuttosto che ad un impiego di squadra, a causa della sua scarsa velocità e protezione.
Durante i primi anni fu stazionario in Sud America e nel mar delle Antille. Agli inizi del novecento partecipò alla spedizione in Cina per contrastare la cosiddetta “rivolta dei Boxer”. Un suo reparto di truppe da sbarco fu aggregato alle forze multinazionali inviate a Pechino per liberare le legazioni straniere assediate. Cinque suoi Marinai caddero durante gli scontri. Uno di essi il SC. Puntatore Mitragliere Vincenzo Rossi, fu decorato di Medaglia d’Oro al VM. “alla memoria”.
Dal 1909 al 1911 compì una lunga campagna oceanica di circumnavigazione. Al ritorno, durante la guerra italo – turca venne utilizzato nelle acque del Mar Rosso. Dopo un periodo di lavori, fu nuovamente inviato in Mar Rosso. Durante il primo conflitto mondiale rimase sempre dislocato in Africa Orientale compiendo 24 missioni di guerra.
Nel 1921 fu declassato a Cannoniera e il 13 novembre 1924 venne radiato. L’anno successivo fu venduto e avviato alla demolizione.
Il suo motto fu “Sanguinis Effusione” (Fino allo spargimento del sangue).
Onore ai caduti del “Calabria”. 

La foto, risalente ai primi anni del ‘900, il “Calabria” è ancora pitturato con la caratteristica livrea “vittoriana”: scafo nero, sovrastrutture bianche, fumaioli e alberature giallo ocra.

Si consiglia la lettura del seguente link:
https://www.lavocedelmarinaio.com/2019/06/14-6-1900-nel-ricordo-di-vincenzo-rossi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *