Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni

24.7.2014, in ricordo di Enrico Martinotti

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Il 24 luglio 2014 salpava per l’ultima missione l’ammiraglio Enrico Martinotti.
Da quando ho avuto l’onore di conoscere questo signore dei mari e d’altri tempi (1982) ho avuto, da subito, la certezza di trovarmi davanti ad un Ufficiale che amava la sua professione (ma sarebbe meglio chiamarla missione) in maniera “totalizzante”.
Scrivere o comunicare sentimenti diventa difficile e con l’ammiraglio Enrico Martinotti lo è ancora di più perché ho la sensazione che le parole siano vuote e che non possano esprimere appieno la nostra tristezza, mia e dei marinai di una volta, che abbiamo creduto nei valori di “Patria e Onore”.
Il vero senso delle parole Patria e Onore, senza retorica alcuna, è da trovare sull’obbedienza, sulla temperanza e lavoro, sempre in trincea, allineati e coperti come a suo tempo ci avevano insegnato i nostri predecessori marinai.
Forse questi pensieri possono sembrare semplici esternazioni, elucubrazioni, ma sono profondamente veri. Tu ammiraglio ci hai portato questo in dote e la Tua dipartita porta solo dolore nei nostri cuori.
Mentre scrivo queste breve commiato cerco le possibili citazioni e la scelta è vasta perché nulla, alla fine, avrebbe reso l’idea dell’uomo e Capo indiscusso che noi tutti abbiamo conosciuto. 
Sostenevi l’importanza della marittimità fin da tempi non sospetti, il valore della storia e delle gesta di chi ci ha preceduto e ci ha insegnato a sostenerci l’un l’altro, a contare principalmente sulle nostre forze e a lottare per ciò in cui si crede e si ama: la Marina Militare!
Riposa in pace fra i flutti dell’altissimo Marinaio del varesotto.

Un commento

  • salvi cosentino

    L’ho avuto come capo servizio tlc a bordo del Duilio 554 alla fine degli anni 60… Che dire.., un gran signore con la S maiuscola..
    Sono addolorato che non c’è più.., l’ho saputo per caso in questo momento che scrivo… R.I.P. e condoglianze alla sua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *