Marinai,  Marinai di una volta,  Navi,  Recensioni,  Storia

Baldassarre Galli della Mantica (Cherasco, 1.11.1815 – 25.6.1870)

di Francesco Carriglio
www.augusta-framacamo.net 

Baldassarre Galli della Mantica nacque a Cheràsco il 1° novembre 1815 e, attratto giovanissimo alla vita sul mare, entrò nella Regia Scuola di Marina che lo abilitò ai primi gradi della carriera. Nel 1833 era già guardiamarina di 2^ classe, sottotenente di vascello nel 1838, e luogotenente di vascello di 1^ classe nel 1841. Con questo grado e col successivo, sul finire del 1848, prese parte alla prima guerra d’indipendenza, trovandosi imbarcato sulla corvetta a vela «Aurora» quando questa, al comando di Malaussena, diede caccia a navi austriache in Adriatico. Nel 1853, già,, capitano di fregata fu inviato in missione in Inghilterra, per assistere all’allestimento della fregata « Carlo Alberto » varata a Newcastle. Imbarcò poscia sulla fregata « Des Geneys », adattata a trasporto, e con questa compì varie missioni per trasporto di rifornimenti e materiali, specialmente nel 1855 in Crimea e nel 1859 in Adriatico, per le squadre italiane che operavano in tali mari. Nell’ agosto 1860, promosso capitano di vascello di 1^ classe, veniva destinato al comando della «Carlo Alberto », con la quale prese parte ai tatti di Ancona. La motivazione della medaglia d’oro al valore, accordatagli con Regio decreto del 4 ottobre 1860, è la seguente:
Pel modo ardito e sotto ogni aspetto commendevole con cui si comportò nell’assedio di Ancona (1860). In tale occasione fu promosso anche contrammiraglio, ma neppure un anno dopo, a sua domanda, fu collocato a riposo”.
Morì a Cheràsco il 25 giugno 1870.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *